:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Tiburtino 3, appello di Croce Rossa: intervenga il Comune

La denuncia di Debora Diodati, presidente di Croce Rossa di Roma. "Donne e bambini bloccati in chiesa. È successo anche questo poche ore fa al Presidio Umanitario del Frantoio. Erano andati a pregare per la pace con i cittadini del quartiere e la comunità di Sant'Egidio. Non ho parole, mi aspetto reazione del Comune"

03 settembre 2017

-ROMA - "Donne e bambini bloccati in chiesa, ieri, a Tiburtino 3. "È successo anche questo poche ore fa al Presidio Umanitario del Frantoio": lo fa sapere Debora Diodati, presidente di Croce Rossa di Roma. "Ora sono tutti rientrati - riferisce - Erano andati a pregare per la pace con i cittadini del quartiere e la comunità di Sant'Egidio. Non ho parole. Se non vergogna per chi usa metodi nei fatti violenti. Mi aspetto una reazione di tutti in primis del Comune di Roma". E' l'ennesima puntata della  complicata situazione creatasi negli ultimi tempi nella periferia romana del Tiburtino 3. Di qui la necessità e l'urgenza, per Croce Rossa, che intervenga il Campidoglio. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa