:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto di magnitudo 8 devasta il Messico

Un sisma di magnitudo superiore a 8 della scala Richter ha colpito il Messico. L’epicentro è stato localizzato a 5 chilometri al largo della costa del Chiapas alle 06.49 ora italiana (22.49 ore locali). Primi bilanci sul numero delle vittime. Chiuse le scuole in 10 stati messicani

08 settembre 2017

ROMA - Un sisma di magnitudo superiore a 8 della scala Richter ha colpito il Messico alle 06.49 ora italiana (lì erano le 22.49). L’epicentro è stato localizzato a cinque chilometri al largo della costa del Chiapas, nell'oceano Pacifico, a una profondità di 69,7 km. Le fonti sulla magnitudo sono discordanti. La scossa tuttavia è stata avvertita da circa 50 milioni di persone e il governatore del Chiapas, Manuel Velasco, ha chiesto di evacuare le aree abitate della costa per timore di uno tsunami.

La Protezione civile dello Stato del Chiapas, uno dei più colpiti dal violento terremoto, sta intervenendo per aiutare le vittime e fornisce informazioni continue su Twitter. Ha già allestito degli alloggi temporanei per curare la popolazione e informa su come comportarsi per mantenere la calma e proteggersi durante le continue scosse.

Le prime provvisorie notizie parlavano di sei vittime, ma il bilancio al momento è già arrivato a 15 vittime. Fonti messicane parlano di quattro vittime nello Stato messicano del Chiapas, due nello stato di Tabasco e di una vittima anche in Guatemala. Desta preoccupazione il crollo di un albergo nello Stato di Oaxaca, sotto il quale sarebbero rimaste alcune persone. Difficile l'accesso alle zone rurali. A Città del Messico tanta paura, ma per il momento non si registrano vittime. Nella capitale è però crollato un traliccio elettrico. In dieci Stati messicani sono state chiuse le scuole. (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Terremoto Messico, tsunami

Stampa Stampa