:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

E' morto Bruno Volpi, fondò la Comunità di Villapizzone

È morto questa mattina Bruno Volpi, fondatore insieme alla moglie Enrica di una delle prime comunità in cui più famiglie condividono vita, progetti e esperienze di solidarietà

16 settembre 2017

MILANO - È morto questa mattina Bruno Volpi, fondatore insieme alla moglie Enrica di una delle prime comunità in cui più famiglie condividono vita, progetti e esperienze di solidarietà. "Con tanta gratitudine per ciò che è stato, unita alla fatica per il distacco, salutiamo Bruno che ci ha indicato percorsi per una fraternità possibile -si legge sul sito di Mondo comunità e famiglia, l'associazione nata dall'esperienza di diverse comunità, -ispirate a quel primo nucleo nato nel 1971 a Milano-. Il suo sogno: il mondo intero come una grande famiglia, in cui le relazioni, lo stile di vita e le scelte siano determinati dalla consapevolezza di essere tutti bisognosi gli uni degli altri e in grado di vivere un'alternativa di famiglia possibile".

Giovani sposi, nel 1963 Bruno e Enrica abbandonano il loro lavoro sicuro in fabbrica e partono per il Rwanda come missionari laici. Ci restano otto anni, durante i quali nascono anche i loro quattro figli. Tornati in Italia, decidono che quell'esperienza africana non poteva rimanere una parentesi della loro vita. Nel 1978 fondano, insieme ad altre famiglie e a un gruppo di Gesuiti la comunità di Villapizzone, nella quale le parole d'ordine sono condivisione e solidarietà. Da quella prima esperienza sono nate nel corso degli anni 30 comunità, riunite dall'Associazione Comunità e Famiglia. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa