:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Taxi Senior Day": dall’auto al tagliaerba per sostenere i nonni

Torna la giornata di solidarietà che i tassisti romani di “Tutti Taxi per amore” dedica da 2 anni agli anziani della capitale. L’8 ottobre, pomeriggio di festa, consegna del materiale raccolto in questi giorni e una mattinata di piccoli lavori di manutenzione all’istituto Santa Margherita

30 settembre 2017

- ROMA - “I vecchi sono la memoria, il segno di un passato, sono il tempo, che non è trascorso invano”. La scritta campeggia sul sito, sotto la foto di una nonnina sorridente. Lo stesso sorriso che da 2 anni i tassisti dell’associazione “Tutti Taxi per amore”, si portano dietro uscendo dall’istituto Santa Margherita, dopo una giornata di volontariato, amicizia e solidarietà.
L’evento si chiama “Taxi Senior Day” e quest’anno è arrivato alla quarta edizione: un’edizione che, oltre al pomeriggio trascorso tra canti, balli e dolci fatti in casa, vedrà i tassisti al lavoro come falegnami e giardinieri. In programma ci sono piccoli lavori di manutenzione che l’associazione offre volontariamente, oltre alla consegna del materiale in raccolta in questi giorni: sedie a rotelle, letti ortopedici, stampelle, materiale sanitario, prodotti per l’igiene personale e la pulizia della casa, apparecchi Tv e decoder. Sul sito (www.tuttitaxiperamore.it) sono indicati i punti di raccolta.

“Questa volta – racconta Marco Salciccia, presidente dell’associazione – abbiamo voluto rinnovare l’appuntamento con i nonni, prendendo spunto dai venerdì solidali: giorni in cui le persone formano squadre di amici o colleghi e dedicano il proprio tempo agli altri. Per noi l’appuntamento è per l’8 ottobre quando ci metteremo al lavoro per sistemare alcune finestre e il prato dell’istituto”.

Taxi senior - manifesto

Quattro anni fa, il primo ingresso. “L’intervento a favore dei nonni nasce per caso. Lavoro con il taxi da 25 anni e tempo fa mi capitò di andare al Santa Margherita per accompagnare una coppia di 85 anni. In macchina i due nonni parlavano e il loro legame era di una tenerezza tale che ho offerto loro la corsa e poi ho iniziato a dare un’occhiata alla struttura. Ci sono tornato fuori turno, nei giorni successivi, ho parlato con il direttore di allora e mi è stata raccontata la storia dell’istituto: enorme e bellissimo. E’ stato così che ho scoperto che potevamo essere utili ai suoi ospiti e abbiamo iniziato a programmare le Senior Day”.

“Nelle prime edizioni abbiamo regalato il nostro tempo, portando una giornata di festa, con i dolci fatti in casa, la musica di Max Palagetti, uno dei 4 fondatori dell’associazione, e la voce di Giulia, sua figlia, che ha cantato per tutti. Mentre in questo quarto anno abbiamo deciso di offrire il nostro contributo anche per piccoli lavori di manutenzione. Entro mercoledì faremo un sopralluogo definitivo, anche se sappiamo già che c’è da falciare l’erba e ci sono finestre da riverniciare. L’8 ottobre mattina, sempre fuori turno, andremo nell’istituto con una quindicina di tassisti per sistemare tutto. Nel pomeriggio, invece, balli e dolci fatti in casa dalle mogli, perché il progetto non coinvolge solo noi ma anche le famiglie e gli amici. L’appello è lanciato dalla nostra Rosanna Uncinotti che sta facendo l’organigramma della ‘forza lavoro’ ed è rivolto a tutti”.

“Crediamo – sottolinea Marco Salciccia - che questo sia un aspetto importante dei nostri eventi: dimostrare che per aiutare gli altri non c’è sempre bisogno di fondi, donazioni o contributi. Basta anche solo mettere a disposizione un po’ del proprio tempo, le conoscenze e tanta buona volontà”.
Prima la donazione di sangue, poi gli interventi a favore delle persone con disabilità, in mezzo gli eventi dedicati ai nonni. “Da quando è nata l’associazione – conclude il presidente - molte persone ci dicono: ‘specializzatevi in un tipo di aiuti’. In realtà noi ci ‘specializziamo’ dove c’è bisogno. ‘Tutti Taxi per Amore’ nasce dove serve aiuto, per portare un po’ di sollievo e solidarietà”. (Teresa Valiani)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa