:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, finanziati 21 contratti per la specializzazione sanitaria

Aumentato del 40% il numero dei contratti rispetto allo scorso anno. L’assessore Saccardi: “Abbiamo scelto i settori in cui c'è maggior necessità: l'emergenza-urgenza, ma anche l'oncologia, l'ortopedia, la neuropsichiatria infantile"

28 settembre 2017

FIRENZE - La Regione Toscana ha finanziato ulteriori 21 contratti aggiuntivi, suddivisi tra i tre atenei toscani, per frequentare scuole di specializzazione di area sanitaria, aumentando del 40% il numero dei contratti rispetto allo scorso anno ed assumendosi un carico finanziario di circa 2,5 milioni ed una spesa per il 2017 di oltre 500.000,00 euro. Il bando e il finanziamento delle specializzazioni mediche è di competenza del Miur ma, sia per coprire ulteriori necessità specifiche, sia perché il numero di contratti finanziati a livello statale è insufficiente, le Regioni si fanno carico sui propri bilanci di trovare le risorse per dare una risposta più completa.

"Ho inviato stamani al Miur una lettera - dice l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi -, in cui comunico che, a seguito di una valutazione delle risorse finanziarie disponibili, per colmare, almeno in parte, il fabbisogno regionale, la Regione Toscana finanzierà con propri fondi alle Università di Firenze, Pisa e Siena, a partire dall'anno accademico 2016/17 e per tutta la loro durata, 21 corsi aggiuntivi di formazione specialistica. Lo abbiamo sempre fatto, quest'anno abbiamo voluto ampliare ulteriormente il numero di contratti che finanziamo. E abbiamo scelto i settori in cui c'è maggior necessità: l'emergenza-urgenza, ma anche l'oncologia, l'ortopedia, la neuropsichiatria infantile".

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa