:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"La carta del fairplay", i bambini di Acireale riscrivono le regole dello sport

Gli studenti di una scuola di Acireale saranno tra i protagonisti di B4Sports, manifestazione sportiva dedicata ai più piccoli che si terrà allo stadio Ridolfi di Firenze. Tra i principi: "Rispettare gli avversari come se stessi" e "Non adoperare inganni per avere successo"

04 ottobre 2017

- FIRENZE – Fare di ogni incontri un momento di festa, rispettare gli avversari come se stessi, accettare le decisioni degli arbitri, evitare la cattiveria, non adoperare inganni per avere successo. Sono questi i principi della carta del fair play redatta dai bambini di una scuola di Acireale.

Ed è questo uno dei progetti più interessanti che sarà presentato sabato prossimo dalle 10 alle 18 allo stadio Ridolfi di Firenze nell’ambito di B4Sports. Mini-calcio, mini-pallavolo, corsa a ostacoli e giochi di abilità motorie e un piccolo test del dna per capire quale sport è più adatto a ogni bambino. I protagonisti sono i piccoli atleti di oggi, che saranno adulti responsabili del domani, chiamati a partecipare a una giornata all’aria aperta che festeggia un anno di sport e idee. I giochi di sabato infatti sono l’occasione per fare il punto della situazione sul percorso B4Sports promosso da CSI (Centro Sportivo Italiano) e Fair con Confcooperative Toscana che da gennaio scorso ha coinvolto i bambini di associazioni sportive sparse in diverse città italiane che hanno lavorato sulle loro idee di sport, integrazione e sostenibilità. 

Oltre ai bambini di Acireale, ci saranno i bambini di una squadra di nuoto di Pistoia hanno disegnato la loro idea di solidarietà e hanno fatto una piccola raccolta fondi per comprare materiale sportivo da inviare nei territori del Centro Italia colpiti dal terremoto.  A Napoli è nata “La favola di Angela”, una ginnasta cresciuta in una palestra di Poggioreale, a Reggio Calabria i piccoli atleti di associazioni di basket hanno progettato la riqualificazione di uno spazio verde dietro un palasport.

Si parlerà di tutte queste esperienze e di molte altre durante il primo Forum “Sport, Innovazione e Sostenibilità” che si svolge allo stadio Ridolfi in concomitanza con i giochi sportivi. “L’occasione per presentare i progetti a marchio B4Sports realizzati nelle varie città ma anche il momento per parlare delle idee per il 2018 – spiega Marco Tortora dell’associazione Fair - Ecco perché ai bambini che parteciperanno ai giochi di sabato sarà chiesto di lasciarsi le loro idee su come lo sport possa aiutare a sconfiggere i pregiudizi, a esaltare le individualità e unicità, nel rispetto delle differenze di ciascuno”.
 

 

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa