:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, colazione a domicilio per migliaia di anziani

Grazie al progetto del Banco Alimentare e Kellogg’s, tantissimi over 65 riceveranno a casa una colazione composta di latte, caffè, thè, succhi di frutta, biscotti ed altro, in quantità corrispondente alle dosi nutrizionali giornaliere consigliate

09 ottobre 2017

- FIRENZE – Si chiama “Evviva la colazione” ed è il progetto della Fondazione Banco Alimentare insieme a Kellogg’s. Il Banco Alimentare della Toscana aderisce a questo progetto nazionale per renderlo concreto anche nella regione. Il progetto si propone di garantire un pasto fondamentale come la colazione non solo ai bambini, da sempre al centro delle iniziative del Banco, ma anche agli anziani over 65. E proprio in questa fascia d’età si raccoglie, purtroppo, un numero sempre crescente di persone in difficoltà che non riescono a vedersi garantiti i pasti quotidiani.

In questi 4 mesi, fino a dicembre compreso, i volontari del Banco stanno consegnando alle strutture caritative convenzionate, che assistono anziani a domicilio, tutto quello che serve per preparare una colazione sana e nutriente: latte, caffè, thè, succhi di frutta, biscotti ed altro, in quantità corrispondente alle dosi nutrizionali giornaliere consigliate. I volontari delle strutture, a loro volta, consegnano direttamente nelle case di circa 300 anziani i prodotti assegnati. 

La sicurezza della fornitura per 120 giorni permetterà alle varie strutture di concentrarsi sulla qualità del cibo, oltre che sulla quantità, ed al termine il Banco intende organizzare un momento di riflessione e confronto sull’importanza di una equilibrata alimentazione quotidiana. Fondamentale in Toscana il contributo delle aziende che forniscono i prodotti necessari per le colazioni,  a cominciare da Mukki, partner di lunga data del Banco, da sempre impegnato in iniziative sociali e di comunità per la regione e che per questo progetto sta fornendo gratuitamente più di 5000 litri di latte.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa