:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Infanzia. È online il manuale dei servizi educativi

Pubblicato sul sito del dipartimento per le Politiche della famiglia, è il frutto di dieci anni di attività di monitoraggio. Oltre 200 schede e numerosi link con dati aggiornati relativi alla domanda e all'offerta di servizi 0-6 anni, ma anche agli apparati normativi e regolamentari attualmente vigenti nelle diverse regioni

13 ottobre 2017

- ROMA - Dieci anni di attività di monitoraggio dei servizi educativi per l’infanzia in Italia sotto la lente d’ingrandimento per realizzare il Manuale dei servizi educativi per l’infanzia, un documento tutto digitale e navigabile che raccoglie oltre 200 schede e numerosi link alle banche dati relativi alla domanda e all'offerta di servizi 0-6 anni e agli apparati normativi e regolamentari vigenti nelle diverse aree regionali del Paese. Il progetto, promosso dal Dipartimento per le politiche della famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri è online da pochi giorni con l’obiettivo di diventare uno strumento utile all'universo dei servizi educativi per la prima infanzia. 

Uno documento di facile consultazione, grazie alla mappa interattiva che permettere di navigare nei suoi diversi contenuti, e che permette di avere a portata di mano tutti gli elementi necessari per una buona programmazione e per lo sviluppo dei servizi educativi per la prima infanzia che negli ultimi dieci anni hanno visto una crescita costante sul territorio. “Le attività di monitoraggio dei recenti piani straordinari per lo sviluppo dei nidi - si legge nella prefazione - ci dicono come i provvedimenti di incentivazione allo sviluppo hanno avuto un significativo successo, se si pensa anche solamente al fatto che dal 2008 (anno di inizio delle attività di monitoraggio) al 2015 (anno di riferimento per l’ultimo rapporto disponibile) la rete dei nidi è passata da una potenzialità ricettiva di 210.541 a quella di 314.741 posti, registrando un incremento di ben 104.200 posti e un correlato incremento della percentuale di copertura dal 15,8 al 20,8 per cento”. L’auspicio del Dipartimento, continua la prefazione del testo, è che questo nuovo strumento di lavoro possa costituire un “utile riferimento per lo sviluppo di buone politiche e di buone pratiche intorno al tema dell’educazione delle bambine e dei bambini da 0 a 6 anni”. Poiché oggi, infatti, è “necessario passare da provvedimenti straordinari a impegni ordinari per sostenere lo sviluppo ma, al contempo, anche i costi di gestione dei servizi”.

La struttura del manuale è articolata lungo una serie di ambiti che guidano il lettore nell’approfondire i diversi temi di interesse e forniscono una serie di indicazioni utili su più fronti: dalla programmazione alla progettazione, dalla gestione alla qualità per finire con i sistemi integrati. “A dieci anni dall’inizio delle attività di monitoraggio dei servizi educativi per l’infanzia promosse Dipartimento per le politiche della famiglia e realizzate con la collaborazione dell’Istituto degli Innocenti di Firenze - spiega Aldo Fortunati, il direttore dell’area educativa dell’Istituto degli Innocenti -, questo Manuale dei servizi educativi per l’infanzia vuole costituire un utile strumento per accompagnare e sostenere il lavoro di tutti coloro che con diversi ruoli e competenze sono coinvolti nell’universo dei servizi educativi per la prima infanzia”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa