:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, 50 disabili diventano agricoltori e vendono i loro prodotti al mercato

Lavorano nell’orto e auspicano l’assunzione negli agriturismo e nelle cooperative agricole della Valdinievole. E’ il progetto della Società della Salute in provincia di Pisa finanziato dalla Regione

13 ottobre 2017

- FIRENZE – Cinquanta giovani disabili intellettivi lavorano nell’orto e vendono i loro prodotti nei mercati rionali. Succede in Valdinievole, in Toscana, grazie al finanziamento regionale di 14 milioni per l’inserimento lavorativo dei disabili. Questi 50 ragazzi al momento stanno facendo stage in aziende e cooperative agricole, ma l’obiettivo (molto concreto), come spiega la responsabile del progetto Lorena Paganelli, “è l’assunzione presso queste aziende e cooperative, oppure in agriturismo o ristoranti della zona”. 

Il progetto, coordinato dalla Società della Salute della Valdinievole e presentato alla terza conferenza toscana sulla disabilità, si chiama Mosald. L’idea progettuale si basa sulla realizzazione di attività nell’ambito dell’agricoltura sociale e della ristorazione e della trasformazione agroalimentare che possano mettere a sistema le esperienze e le competenze nel territorio e, allo stesso tempo, consolidare una rete di attori capaci di facilitare i percorsi di inclusione sociale attiva e la rete di protezione sociale, mediante una continuità tra i servizi strutturati e la comunità operosa del territorio.

Disabili agricoltori - 13 10 2017

Il progetto disegna una piattaforma territoriale per inclusione sociale attiva con l’obiettivo comune di promuovere inclusione sociale e miglioramento della qualità della vita, attraverso la gestione di processi agricoli e di trasformazione, la vita in ambienti naturali, la produzione di cibo.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa