:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Come riciclare il cibo avanzato: i consigli su Facebook di Casa Surace

In occasione della Giornata internazionale contro la povertà, Casa Surace dispensa consigli su come riciclare il cibo avanzato in un video postato su Facebook. E questa sera a Milano si cucina al Refettorio Ambrosiano al quartiere Greco, che ogni giorno accoglie persone in difficoltà

17 ottobre 2017

- MILANO - Anche Casa Surace è contro lo spreco. In un video, postato sulla loro pagina Facebook e come al solito divertente, dispensano consigli su come riciclare pane vecchio, caffé, mozzarelle o dolci avanzati. E oggi, 17 ottobre, giornata internazionale per l’eliminazione della povertà, i ragazzi di Casa Surace si uniscono a Coop Lombardia e Caritas Ambrosiana in un’iniziativa di solidarietà. Questa sera con le eccedenze alimentari del Supermercato del Futuro Coop di Milano cucineranno una ricetta tipica napoletana al Refettorio Ambrosiano a Greco, che ogni giorno accoglie e distribuisce numerosi pasti caldi per i bisognosi. I ragazzi di Casa Surace in veste di cuochi prepareranno un piatto tipico del Sud e lo serviranno a ciascuno degli ospiti. Un messaggio di concreta solidarietà. 

Caritas Ambrosiana gestisce un sistema articolato di cooperative e centri di diffusione che oggi consente di portare le eccedenze alimentari dai luoghi dove sono prodotte alla tavola di chi si trova in stato di bisogno, all’interno di percorsi integrati di promozione sociale. Grazie all’accordo con alcune importanti aziende della grande distribuzione, produttori, imprese della ristorazione, Caritas Ambrosiana recupera all’anno 1.600 tonnellate di cibo destinate a essere buttate e le ridistribuisce direttamente a nuclei familiari intercettati e accompagnati lungo processi di riabilitazione, attraverso una capillare rete di servizi sul territorio che si occupa di sostegno al reddito, casa, ricerca attiva del lavoro. 

Coop Lombardia da anni si occupa di lotta allo spreco alimentare. Le prime iniziative di utilizzo a scopo sociale delle rimanenze di magazzino di cibo prossimo alla scadenza o seppur buono non idoneo alla vendita (ad esempio a causa delle confezioni danneggiate) risale a 10 anni fa, molto prima dell’entrata in vigore della legge che regolamenta tale pratica. Oggi Coop recupera circa 900 tonnellate di cibo distribuendo oltre 1 milione di pasti.  

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Povertà, Solidarietà

Stampa Stampa