:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Torino. Senza dimora aggredito e dato alle fiamme per strada

È quanto è accaduto nella notte di sabato ad una persona di 61 anni, ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale San Giovanni Bosco. Intanto la città prepara il piano inverno per i senza dimora: aumentano i posti in accoglienza e in arrivo progetti di ospitalità temporanea

29 ottobre 2017

ROMA - Aggredito e dato alle fiamme, forse per una lite tra senza dimora. È quanto capitato sabato notte ad una persona di 61 anni a Torino che dormiva du una panchina nei pressi dei giardinetti intitolati a Maria Terese di Calcutta. L’uomo è stato ricoverato in rianimazione con prognosi riservata all’ospedale San Giovanni Bosco con ustioni al volto di secondo e terzo grado. Dalle prime ricostruzioni sembra che a dare origine all’aggressione ci sia stato un diverbio con un altro senza dimora, ma l’intervento dei passanti ha permesso di chiamare i soccorsi.

Intanto, la città di Torino  si sta preparando all’inverno con un maggiore impegno da parte dell’amministrazione comunale a favore di quanti vivono per strada. Gli interventi messi in campo che partiranno dalla metà di novembre prevedono un aumento di posti letto nelle strutture di accoglienza proprio nel periodo invernale, ma non solo. Le associazioni e i privati, inoltre, saranno supportati nell’avvio di progetti di ospitalità temporanea. Per le associazioni garantiranno anche attività di supporto relazionale, inoltre, è previsto anche un rimborso mensile. Il bando per presentare iniziative è disponibile sul sito del Comune di Torino.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa