:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, migranti allontanati dalla struttura dopo rissa in autobus

La cooperativa sociale Il Cenacolo: “Un fatto gravissimo, siamo molto dispiaciuti per quanto accaduto, un brutto episodio che rischia di vanificare tutto il lavoro fatto in questi mesi”

30 ottobre 2017

- FIRENZE - “Un fatto gravissimo, siamo molto dispiaciuti per quanto accaduto, un brutto episodio che rischia di vanificare tutto il lavoro fatto in questi mesi. Il progetto è nato per creare i presupposti di una vera integrazione e ha permesso di aiutare tanti ragazzi in difficoltà. Il nostro codice di condotta è chiaro e rigido e non abbiamo mezze misure per chi viola i valori dell'accoglienza. Abbiamo già attivato tutte le procedure interne per il trasferimento dei ragazzi coinvolti in un'altra struttura e cercheremo di ricostruire la dinamica di un episodio sicuramente da condannare. Abbiamo poi incrementato da subito, come assicurato al Comune, il sistema di controllo e presidio per i ragazzi rimasti ospiti della struttura perché episodi del genere non si verifichino più”.

Così la cooperativa sociale Il Cenacolo, promotore del progetto 'Sprint, in merito alla rissa avvenuta a bordo di un autobus a Greve in Chianti, che ha coinvolto alcuni ragazzi della struttura di accoglienza gestita dalla cooperativa al Ferrone e alcuni ragazzi grevigiani.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa