:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Servizio civile, Cnesc: "Bene l’aumento dei fondi, ma serve un altro sforzo"

Dopo le critiche dei giorni scorsi, la Conferenza nazionale enti per il servizio civile ha preso atto degli sforzi del Governo per non ridimensionare i fondi 2018. Secondo la Cnesc, però, mancano ancora 46 milioni per confermare nel 2018 il buon risultato del 2017

07 novembre 2017

- ROMA - Si distendono gli animi tra il Governo e la Cnesc (la Conferenza nazionale enti per il servizio civile), che pochi giorni fa aveva chiaramente manifestato le proprie perplessità circa i fondi per il 2018 destinati al Servizio Civile Universale. Oggi il Consiglio di Presidenza della Cnesc in una nota ha accolto con favore  le rassicurazioni in tal senso del Sottosegratario Bobba. “Siamo contenti di apprendere che, in aggiunta ai 179 milioni previsti nella proposta di legge di stabilità 2018 attualmente all’esame del Parlamento, ci sono 45 milioni aggiuntivi provenienti da altra legge - scrive la Cnesc. Questa dichiarazione ridimensiona l’allarme che avevamo lanciato qualche giorno fa sulla realizzazione del Servizio Civile Universale per l’anno prossimo. Ringraziamo il Sottosegretario Bobba per l’impegno profuso, così come in passato abbiamo plaudito la sua capacità di attivare rapporti con altre Amministrazioni che hanno portato fondi aggiuntivi per bandi tematici. I bandi tematici, come quelli del FAMI e di Garanzia Giovani richiamati dallo stesso Sottosegretario, sono per definizione limitati a specifiche fasce giovanili, a specifiche settori o a singoli territori. L’architrave del servizio civile universale è sempre stato il bando ordinario annuale, quello a cui possono partecipare tutti gli enti accreditati e che offre ai giovani, su tutto il territorio nazionale e all’estero, l’intera gamma di esperienze previste dalla normativa”.

Un allarme quindi che per la Cnesc è momentaneamente ridimensionato, ma non certo rientrato del tutto. “Infatti - conclude la Conferenza degli enti per il Servizio civile - il bando ordinario 2017, per 47.529 giovani con 788 posti all’estero, è stato reso possibile dalla disponibilità di quasi 270 milioni di euro. Mancano quindi almeno 46 milioni per confermare nel 2018 questo buon risultato del 2017. Ci uniamo al Sottosegretario Bobba nell’auspicio che le Camere accrescano la dotazione del Fondo per il Servizio civile”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa