:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il sindaco di Firenze in visita nella favela brasiliana

Dario Nardella e l’assessore Sara Funaro hanno visitato la favela brasiliana di Salvador de Bahia, dove l’associazione fiorentina Agata Smeralda assiste tantissimi bambini

21 novembre 2017

- FIRENZE - “E’ stata una grande emozione vedere il Sindaco Nardella e l’Assessore Funaro nei luoghi tanto cari alla famiglia di Agata Smeralda”. Lo dice Mauro Barsi, presidente del Progetto Agata Smeralda all’indomani del collegamento via skype con Dario Nardella e Sara Funaro direttamente da Salvador Bahia. Una città con la quale Firenze porta avanti un gemellaggio da 26 anni, un gemellaggio nato anche e soprattutto grazie al rapporto che Barsi aveva con il Cardinale Lucas Moreira Neves, co-fondatore del Progetto Agata Smeralda.

“Un gemellaggio che nacque in nome dei bambini – prosegue Barsi – e che così continua ad andare avanti. Ad oggi con la nostra associazione abbiamo assistito più di 36mila bambini, dapprima con le adozioni a distanza (progetto al quale negli ultimi anni ha dato il suo contributo importante la Fondazione Il Cuore si scioglie) e poi con i centri che abbiamo realizzato proprio in Brasile, sempre insieme a sacerdoti e missionari partiti da Firenze, a cominciare da don Renzo Rossi. E lo abbiamo fatto nello spirito che il Card. Moreira Neves ci ha indicato: i bambini devono vivere e crescere liberi nella loro terra per essere domani protagonisti della storia del loro Paese. E per questo – conclude Barsi – vedere il sindaco e l’assessore proprio in una delle nostre realtà più importanti insieme ai nostri bambini, è stata occasione di grande gioia ed emozione, ma anche di grande speranza ed una forte spinta a guardare verso il futuro con fiducia”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa