:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

I detenuti prendono la laurea, in Toscana 400 iscritti all’Università nei penitenziari

Oltre mille gli esami sostenuti e 42 laureati nel progetto portato avanti dal 2000 dalla Regione. L’assessore Saccardi: “Il nostro Polo universitario è l'unico a livello nazionale sostenuto anche con fondi della Regione e con estensione regionale"

01 dicembre 2017

- FIRENZE – Quattrocento iscritti, 42 laureati e mille esami sostenuti. Sono i numeri dell’Università in carcere, esperienza partita nel 2000 in Toscana che si svolge dentro alcuni istituti penitenziari della regione. “Siamo stati una delle prime regioni ad avviare un progetto compiuto sulla formazione universitaria in carcere – ha detto l’assessora regionale alle politiche sociali Stefania Saccardi - E il Polo universitario attivato qua è l'unico a livello nazionale sostenuto anche con fondi della Regione e con estensione regionale".

Nell’ambito del progetto, tanti docenti, laureati, laureandi, tutor, dottorandi e volontari si sono recati nella varie strutture penitenziarie. Nel 2017, limitatamente all'Ateneo fiorentino, gli iscritti sono 43 con 13 nuove immatricolazioni, dato in linea con il trend degli ultimi anni (10-15 nuove immatricolazioni l'anno per ciascun Ateneo).

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa