:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, cittadinanza italiana alla vedova di Samb Modou

A sei anni dalla strage di piazza Dalmazia, alla vedova di uno dei senegalesi uccisi sarà consegnata la cittadinanza italiana alla presenza delle istituzioni locali

13 dicembre 2017

- FIRENZE – Nel sesto anniversario della strage dei due senegalesi di piazza Dalmazia a Firenze, domani giovedì 14 dicembre, alle ore 17.30 a Palazzo Medici Riccardi, si svolgerà la cerimonia per la consegna della cittadinanza italiana per meriti speciali a Ndeye Rokhaya Mbengue, vedova del cittadino senegalese Samb Modou, ucciso a Firenze il 13 dicembre 2011. L’attestato sarà consegnato dal prefetto Alessio Giuffrida unitamente a al presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, e al sindaco di Firenze, Dario Nardella.

La donna, dopo l’omicidio del marito, si precipitò a Firenze e da allora vive qui, dove lavora e dove, grazie ai soldi guadagnati e mandati in patria, permette una vita più dignitosa alla figlia diciottenne, rimasta in Senegal con gli altri familiari. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa