:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, apre centro dialisi a misura di bambino

All’ospedale pediatrico Meyer, è stato inaugurato oggi un centro che declina in modo innovativo le più moderne tecnologie con un modello avanzato di cura, resa possibile grazie alla partecipazione diretta degli operatori sanitari alla fase di progettazione del nuovo reparto

13 dicembre 2017

- FIRENZE - Un nuovo Centro Dialisi e Nefrologia a misura di bambino. E’ quello attivo da oggi al Meyer che declina in modo innovativo le più moderne tecnologie con un modello avanzato di cura, resa possibile grazie alla partecipazione diretta degli operatori sanitari alla fase di progettazione del nuovo reparto: oltre a introdurre il concetto di “green hospital” il nuovo reparto diventa infatti perno della formazione delle famiglie affinché siano a supporto dei bambini che possono effettuare la dialisi a casa. 

La nuova struttura che rientra in Mpiù, il piano di sviluppo destinato a cambiare il volto del pediatrico fiorentino nei prossimi tre anni, è stata inaugurato in una data fortemente simbolica per il Meyer: il 13 dicembre 1883 morì in giovane età Anna Fitzgerald, moglie a cui il filantropo Giovanni Meyer dedicò la nascita del primo ospedale italiano pensato esclusivamente per la cura dei bambini. Una sensibilità nuova per l’epoca, che ora si rispecchia nel nuovo reparto che ha in sé un’attenzione speciale al piccolo paziente nefrologico. Come il pediatrico fiorentino fu il dono solidaristico in ricordo della sensibilità di quell’epoca, così oggi la Nuova Dialisi raccoglie una diffusa solidarietà che ha visto la Fondazione Meyer sostenere il finanziamento quasi in toto del nuovo reparto (circa 900 mila euro). Inoltre il Segretariato Sociale Rai in occasione della campagna sms solidale che lo scorso anno ha consentito di raccogliere i fondi per abbellirlo. All’interno della Nuova Dialisi sarà poi presente un Centro ambulatoriale pediatrico che porterà il nome del donatore "Pierluigi Bonaiuti", realizzato in sua memoria.

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza di Giuseppe Betori, Cardinale e Arcivescovo di Firenze e di Stefania Saccardi, assessore per il diritto alla salute di Regione Toscana, con Alberto Zanobini, Direttore generale del Meyer e Gianpaolo Donzelli, Presidente della Fondazione Meyer.

Il nuovo reparto di Nefrologia e dialisi si trova al primo piano del Meyer, nell’ex-auditorium, in un'area complessiva di 300 metri quadrati, offrendo al reparto una collocazione più idonea, sia in termini di percorsi, sia in termini di umanizzazione. La superficie è stata completamente ristrutturata, arredata e decorata attraverso un progetto “Il bosco del Meyer” che ha reso gli spazi più accoglienti e funzionali.

Il Centro di Nefrologia del pediatrico fiorentino è tra i pochi a livello internazionale a lavorare con le tecniche più avanzate di diagnosi genetica e molecolare tramite sequenziamenti esomici del DNA e che integra la più avanzata ricerca all’attività clinica ed è diretto dalla professoressa Paola Romagnani, una delle più autorevoli esperte mondiali per l’attività di ricerca e clinica sulla tematica delle problematiche renali pediatriche. “Molte malattie renali sorgono proprio in età pediatrica – spiega la professoressa - durante l’infanzia, restando silenti fino all’età adulta e sono uno dei principali rischi di mortalità per malattie cardiovascolari che conosciamo. Solo per alcune malattie renali ci sono delle terapie efficaci, ma quando sono già ad uno stadio avanzato diventa necessario intervenire con la dialisi”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa