:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

“Una casa non è solo 4 mura”: un premio per il buon vicinato

Autogestioni, buon vicinato, promozione del senso di comunità sui social. A Parma l’Azienda casa Emilia-Romagna vuole premiare le azioni che puntano a migliorare le condizioni di convivenza nei suoi condomini. A disposizione 20 mila euro anche grazie al contributo di Coop Alleanza 3.0. Premiazioni a settembre 2018

14 dicembre 2017

- PARMA – Migliorare le condizioni di convivenza all’interno del patrimonio degli edifici di edilizia residenziale pubblica gestiti da Acer. È l’obiettivo di “Una casa non è solo 4 mura”, il progetto di Acer realizzato con il contributo di Coop Alleanza 3.0 che vuole premiare le migliori autogestioni, le azioni di buon vicinato e la promozione del senso di comunità attraverso i social. “Per creare una migliore convivenza sono fondamentali buone condizioni strutturali ma anche una buona qualità dei rapporti tra le persone – ha detto Giuseppe Forlani, prefetto di Parma – Questo significa rispetto delle regole ma anche realizzare al meglio le aspettative degli inquilini. Abbiamo già dato disponibilità a organizzare incontri per informare sui comportamenti da tenere e le misure da adottare per contrastare alcuni reati, come le truffe agli anziani, i furti e i borseggi”. I contributi saranno assegnati a settembre 2018 in occasione della Festa dei vicini secondo una valutazione complessiva che riguarda autogestioni, famiglie responsabili, vicini virtuosi, giovani volenterosi. 

“Siamo intenzionati a premiare persone, famiglie, ragazzi e autogestioni che lavoreranno nell’arco dell’anno per migliorare le condizioni di vita nei nostri condomini – ha spiegato Bruno Mambriani, presidente Acer – Mettiamo a disposizione 20 mila euro, in parte dell’utile Acer e in parte grazie al contributo di Coop Alleanza 3.0, per creare una serie di premi con l’obiettivo di favorire una comunanza di interessi per far capire che comportarsi bene finisce anche per pagare”. I premi materiali e non monetari avranno un valore complessivo di quasi 20 mila euro per 9 autogestioni (tra le circa 130 esistenti a Parma e provincia) costituite da almeno 3 anni e meritorie nella pratica della gestione dei rifiuti, tenuta del verde e cura degli spazi comuni; alle 5 famiglie responsabili che nell’arco di almeno 5 anni si siano sempre dimostrate regolari nell’adempimento degli obblighi contrattuali verranno donate tessere spendibili in tutti i punti vendita Coop del valore di 200 euro ciascuna; stesso premio per le 5 persone residenti in Erp segnalate da Acer per azioni di vicinato virtuoso; 500 euro è il valore della tessera Coop destinata alla migliore community formata da giovani volenterosi che attraverso una social street nata, seguita e gestita nel periodo gennaio-settembre 2017 si sia impegnata a promuovere la conoscenza reciproca e il senso di comunità. “Auguri a chi si impegna per migliorare la vita del suo condominio e a tutta la grande famiglia Acer”, è stato l’augurio del sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. (lp)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: casa

Stampa Stampa