:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, 48 mila colazioni offerte agli anziani in difficoltà

Iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione tra alcune aziende e il Banco alimentare: Mukki darà il suo contributo con una fornitura gratuita di quasi 7 mila litri di latte

19 dicembre 2017

- FIRENZE - Grazie ad una fornitura gratuita di quasi 7 mila litri di latte, Mukki dà il suo contributo per offrire 48 mila colazioni ad anziani over 65 anni della Toscana che si trovano in condizioni di povertà assoluta. Un’iniziativa che diventa realtà grazie alla collaborazione tra l’azienda e il Banco Alimentare che, con la sua organizzazione diffusa capillarmente sul territorio, consegnerà gli alimenti direttamente a casa delle persone interessate dal progettoche vede coinvolte anche altre aziende alimentari. L'iniziativa durerà fino a febbraio 2018.

“Grazie alla collaborazione con il Banco alimentare, siamo orgogliosi di realizzare qualcosa di concreto per le famiglie che hanno bisogno - ha affermato il presidente della Centrale del latte della Toscana Spa Lorenzo Marchionni - e l'attenzione quest'anno si è rivolta alle persone over 65 anni, i nonni, ai quali vogliamo garantire una buona e sana colazione”. Questa iniziativa, che si svolge nel periodo tra settembre 2017 e febbraio 2018, riprende la precedente esperienza “Evviva la Colazione”che, nel 2016, aveva già visto la collaborazione tra Mukki e il Banco Alimentare per la distribuzione del latte ai bambini di famiglie bisognose della Toscana.

"Questa collaborazione con Mukki, diventata ancora più intensa da quando ci siamo trasferiti nel nuovo magazzino e che rende sempre più concreto il progetto sulla città che stiamo portando avanti grazie all’amministrazione comunale e all’impegno dell’assessore Sara Funaro – commenta il presidente del Banco Alimentare della Toscana, Leonardo Carrai – è davvero provvidenziale per il Banco per portare avanti questi progetti delle colazioni per bambini ed anziani. Vogliamo ringraziare la sensibilità dell'azienda che testimonia, una volta di più, la sua attenzione al bisogno dei più poveri. Un'attenzione che non è per niente scontata”. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa