:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Povertà, a Riccione il Capodanno si festeggia con gli "ultimi"

Speciale festa dell'ultimo dell'anno organizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII, con il patrocinio del comune. "Pensata per chi è solo o per chi vuole dare un senso più pieno a questa ricorrenza, che non sia solo divertimento"

30 dicembre 2017

RICCIONE - L'ultimo giorno dell'anno a Riccione si festeggia con i poveri. "L'Ultimo con gli ultimi" è la speciale festa dell'ultimo dell'anno organizzata dalla Comunità Papa Giovanni XXIII presso il Play Hall di Riccione, con il patrocinio del Comune. La festa è giunta alla sua nona edizione. “Lo scorso anno hanno partecipato 700 persone, quest'anno speriamo siano di più. Molti giovani sono venuti a conoscenza della festa con il passaparola e poi si sono impegnate per aiutare: da chi serviva a tavola, a chi ha preparato la sala, il mangiare o l'apparecchio", spiega Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità di don Benzi. “Una festa pensata per chi non sa con chi festeggiare, perché è solo o perché non ha la possibilità di farlo, assieme a chi vuole dare un senso più pieno a questa ricorrenza che non sia solo divertimento”

"Alla festa saranno rappresentate molte strutture di accoglienza della comunità: la Capanna di Betlemme – casa che accoglie i senza dimora –, le comunità terapeutiche, le molte case famiglia, strutture di accoglienza per adulti, carcerati o donne vittime di tratta. Lo stile – spiegano gli organizzatori - sarà quello della semplice festa di famiglia. I festeggiamenti inizieranno con il cenone, poi ci sarà musica per ballare e un'animazione per i bambini con un clown". 

 

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Povertà, Comunità Papa Giovanni XXIII, Senza dimora

Stampa Stampa