:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Oltre 5 mila centauri per la Befana benefica motociclistica

Da più di 50 anni un lungo corteo di moto porta doni agli ospiti del Piccolo Cottolengo don Orione di Milano e dell'Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone. E le offerte dei motociclisti verranno devolute all'Opera Pia San Francesco, a Vidas e ai terremotati delle Marche

02 gennaio 2018

- MILANO - Sono attesi oltre 5 mila centauri per la Befana benefica motociclistica di sabato 6 gennaio. Da 51 anni è organizzata dal Moto club Ticinese "Raul Mondini" e prevede due tappe, all'istituto don Orione di Milano e alla Sacra Famiglia di Cesano Boscone, durante le quali vengono portati i doni agli ospiti delle due strutture. "L'iniziativa è nata nel 1967 per portare doni ai figli dei vigili urbani nei crocevia delle strade milanesi - ricorda Livio Lepori, presidente del Moto club Ticinese -. Poi abbiamo deciso di continuare questa tradizione portando doni ai bisognosi e sostenendo con le nostre offerte alcune realtà di volontariato". Le offerte dei motociclisti verranno destinate all'Opera Pia San Francesco, a Vidas e ai terremotati delle Marche.

Il ritrovo dei motociclisti è per le ore 8 in corso Sempione (all’intersezione con la via Melzi D’Eril). Dopo il saluto di un rappresentante dell'amministrazione comunale e dell'Arcidiocesi, il corteo si muoverà su un itinerario stabilito con la Polizia Locale per raggiungere il Piccolo Cottolengo Don Orione (in via Santa Caterina) e successivamente l’Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Qui ci sarà un momento di festa, allietato dalle note musicali dei Todos Santos. (dp)

Befana benefica, 50esimo

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa