:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Pranzo e merenda della Befana per i senza dimora di Milano

Due iniziative organizzate da City Angels e dalle Fondazioni Arca e Sos Exodus. All'hotel Principe di Savoia 200 senzatetto pranzeranno serviti da studenti e personalità del mondo politico e dello spettacolo. E nel pomeriggio, musica, bevande calde e dolci nella sede di Sos Stazione Centrale

04 gennaio 2018

Befana solidale Milano 2018

MILANO - Come è stato per Natale e capodanno, anche per l'Epifania sono in programma iniziative solidali per i senza dimora. All’hotel Principe di Savoia di Milano (piazza della Repubblica, 17) si svolgerà la Befana del clochard, organizzata dai City Angels, con un pranzo per 200 senzatetto, che verranno serviti ai tavoli da 75 studenti delle scuole elementari, medie o superiori, accompagnati dal provveditore agli studi, Marco Bussetti. Tra i "camerieri per un giorno" anche diverse personalità del mondo politico e dello spettacolo.

Per il pomeriggio Fondazione Exodus e Fondazione Progetto Arca onlus, organizzano una "merenda in musica", che si svolgerà dalle ore 14 alle 17 nella sede di SOS Stazione Centrale (sottopassaggio tra via Tonale e via Pergolesi). Sono attese circa 100 persone senza dimora, alle quali i volontari delle due fondazioni offriranno una merenda preparata nelle cucine di Progetto Arca: té, caffè, succhi di frutta, ma anche torte, brioches e tramezzini. A ogni ospite verrà inoltre consegnato in dono uno zainetto contenente un kit igienico con asciugamano, sapone, spazzolino, dentifricio, salviettine e un cambio intimo (maglietta, slip, calze). Ad allietare l'atmosfera, inoltre, sarà l'esibizione della Bar Boon Band, gruppo musicale formato dai senza dimora della Stazione Centrale, oltre ad altri artisti, cantautori e musicisti di strada. "Le Feste possono essere un momento difficile per chi ha perso tutto -spiega Alberto Sinigallia, presidente di Progetto Arca-. Grazie a occasioni come queste vogliamo trasformarle in un'occasione di incontro, speranza e rinascita anche per i meno fortunati”. (Dp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa