:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Povertà, "in continuo aumento chi chiede aiuto": apre l'Emporio solidale

Alla Barona apreil market della Caritas Ambrosiana, in cui le famiglie potranno fare la spesa gratuitamente con una tessera a punti. Padre Brambilla: "Modo dignitoso di aiutare ha difficoltà economiche". A Milano esistono già altre due strutture simili

09 gennaio 2018

MILANO - Nuovo "Emporio Solidale" a Milano. Promosso da Caritas Ambrosiana in collaborazione con i decanati Vigentino, Navigli e Barona, viene inaugurato ufficialmente sabato 13 gennaio. Una decina i volontari per ora coinvolti, che ne garantiranno l'apertura. Le famiglie in difficoltà, segnalati dai centri di ascolto delle parrocchie dei tre decanati, -potranno fare la spesa gratuitamente per un periodo di tempo prestabilito (massimo un anno). "L'idea di aprirlo è nata perché i centri di ascolto hanno registrato un continuo aumento di famiglie che chiedevano aiuto - racconta padre Eugenio Brambilla, responsabile Caritas di zona -. Alle famiglie individuate verrà data una tessera a punti mensile. I punti serviranno a fare la spesa. In questo modo potranno scegliere loro quali alimentari preferiscono. È un modo più dignitoso di aiutare ha difficoltà economiche tali da non potersi permettere di andare a fare la spesa".

A Milano esistono già altri due market solidali, promossi da altre realtà del volontariato: Solidando (via Calatafimi 10) e Terza Settimana (in via Ovada e in via Leoncavallo). L'Emporio Solidale di Caritas aprirà i battenti da fine gennaio (sabato viene solo inaugurato) in via San Vigilio 45, in zona Barona. "Le famiglie selezionata saranno seguite non solo dai volontari dell'Emporio ma anche dai centri di ascolto -aggiunge padre Eugenio-. L'obiettivo, infatti, è che escano dalla situazione di difficoltà in cui si trovano e per questo non ci limiteremo a dare loro alimentari, ma si cercherà di risolvere anche gli altri problemi che li assillano".

L'inaugurazione dell'Emporio Solidale sarà preceduta in mattinata (dalle ore 9.45 in via San Vigilio 45) da un convegno sulla povertà alimentare, che prende spunto da un versetto del Vangelo secondo Giovanni: "Raccogliere i pezzi avanzati, perché nulla vada perduto". Interverranno l'on. Maria Chiara Gadda (prima firmataria della legge numero 166 del 2016 contro lo spreco di cibo, il sindaco Giuseppe Sala, mons. Carlo Faccendini (abate di San Ambrogio), Luciano Gualzetti (direttore di Caritas Ambrosiana) e padre Eugenio Brambilla. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa