"Pane e teatro": al posto del biglietto si dona cibo alle famiglie povere

Per il terzo anno consecutivo parte a Palermo l'iniziativa inserita una volta al mese all'interno del cartellone artistico promosso dal teatro alla Guilla. Il cibo raccolto verrà distribuito dalle associazioni alle famiglie in difficoltà

10 gennaio 2018

Teatro alla Guilla di Palermo
Teatro alla Guilla

- PALERMO - Il teatro sposa la solidarietà per sostenere le famiglie in difficoltà del quartiere popolare del Capo. Per il terzo anno consecutivo parte a Palermo l'iniziativa "Pane e teatro" inserita una volta al mese all'interno del cartellone artistico promosso dal teatro alla Guilla, che si trova a due passi dalla cattedrale e dallo storico mercato del Capo. Il primo appuntamento solidale è in programma per domani 11 gennaio alle  21. Gli spettatori, anziché pagare il biglietto, sono invitati a donare un pacco di generi alimentari a lunga conservazione per sostenere le famiglie più povere. La raccolta alimentare di domani verrà poi distribuita dal Centro Santa Chiara. Le altre associazioni che verranno coinvolte nei prossimi mesi sono la comunità di Sant'Egidio e l'associazione Angeli della Notte che si occupano di sostenere i senza dimora e il Comitato mercato del Capo che conosce alcuni nuclei familiari più bisognosi.

Durante la serata di domani, in particolare, verranno letti 8 testi brevi di autori contemporanei facenti parte del Cendic (Centro Nazionale Drammaturgia Italiana Contemporanea). Il pubblico in sala, all'interno della rassegna che coinvolge anche altri nove teatri italiani, parteciperà votando il testo migliore. I brani verranno letti ed interpretati dagli artisti Valentina Barresi, Domenico Bravo, Sandro Dieli, Rita Foti, Alessandra Pizzullo, Laura Scandura, Valerio Strati. 

"Anche quest’anno riproponiamo una volta al mese fino a giugno la formula delle serate solidali con 'Pane e teatro' per aiutare le persone più povere della città - dice Valerio Strati, il direttore artistico del teatro -. La prima serata sarà domani in occasione della 'Maratona letture testi' in collaborazione con il progetto 'Teatri in provincia' del centro nazionale drammaturgia italiana contemporanea. Il nostro è un piccolo teatro ma almeno 200 pacchi spesa durante l'anno, nelle precedenti edizioni, siamo riusciti a raccoglierli e a farli distribuire dalle associazioni. Il teatro solidale è una strada nuova che vuole aprirsi alla cittadinanza affinchè questa sia più sensibile e vicina  a chi è in difficoltà economica".  

Il Teatro alla Guilla di Palermo è stato inaugurato il 19 ottobre del 2008 con esponenti del mondo della cultura e dell’arte che hanno presentato una mostra collettiva. L’associazione “C.I.A.S.-La Guilla" gestisce questo spazio artistico del centro storico che, dal 2011 è diventato un punto d’incontro e di riferimento interculturale per la città. L’associazione ha organizzato nella sua sede performance, esposizioni, concerti, laboratori teatrali, video-proiezioni, letture e presentazioni di libri. (set)

© Copyright Redattore Sociale