:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Feel Better, la app che aiuta gli adolescenti malati di tumore

Uno strumento che intende orientare, in modo semplice e innovativo, i giovani malati oncologici nel percorso della malattia. L’applicazione scaricabile gratuitamente da oggi

16 gennaio 2018

Feel betar, app

FIRENZE – Si chiama Feel Better ed è l’originale e divertente App per aiutare gli adolescenti malati di tumore. Il progetto è realizzato dall’associazione Noi per Voi Onlus - attraverso il crowdfunding, sostenuto da Ente Cassa di Risparmio. Feel Better è specificamente dedicata a questa tipologia di pazienti giovani che si trovano ad affrontare aspetti nuovi e dolorosi, addirittura sconvolgenti, in un periodo di crescita già di per sé difficile. Vuole essere uno strumento che li aiuti ad affrontare con più fiducia e consapevolezza la loro quotidianità, con informazioni sullo stile di vita da seguire, attraverso la gestione delle emozioni e attraverso il confronto con i coetanei che si trovano a vivere la loro stessa esperienza, e nel mantenere i contatti con la propria realtà.

L’applicazione, che da oggi è scaricabile gratuitamente dal sito www.noipervoi.org e dagli store Android e IOS, è stata sviluppata dal team di OpenLab, formato da Pietro Polsinelli e Pino Panzarella, come un gioco esplorativo per PC, tablet e smartphone. Vuole aiutare i ragazzi ad acquisire in modo interattivo molte informazioni utili ad affrontare la loro malattia giorno per giorno, cercando di alleggerirne la gravità e imparando a gestire la propria preoccupazione per qualcosa che non conoscono. Vi si trovano informazioni sulle problematiche più frequenti legate al contesto oncologico che riguardano: l’alimentazione, l’aspetto fisico, lo sport, la scuola, i rapporti con gli altri e la salute. Le spiegazioni sono semplici e la grafica è user friendly in modo da capire meglio come comportarsi in determinate situazioni, come prendersi cura di sé stessi e soprattutto come cercare di stare meglio. Tutti gli argomenti sono trattati a diversi livelli di approfondimento e si avvalgono del supporto on line della psicologa di Noi per Voi Irene Castellani e dell’equipe medica del reparto di Oncoematologia dell’Ospedale Meyer. La app consente la possibilità ai giovani accomunati dalla stessa esperienza anche di mettersi in contatto fra loro in un contesto virtuale così da favorire lo scambio di esperienze e di incontri.

Grazie alla collaborazione di Siamosolidali nel gruppo di lavoro è stata inserita una figura esperta nel crowdfunding, Giulia Romano, che, grazie alle donazioni giunte con questa campagna, ha consentito di raggiungere l’obbiettivo economico di 20.000 euro. La Fondazione CR Firenze ha contribuito per il 50% dell’importo.

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa