:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Calcio amputati, verso l'Internazionale per la pace. Da Fano alle Paralimpiadi

Il 2 febbraio saranno protagonisti, a Fano, dell'incontro di presentazione della prima azione del progetto “Potenti ed entusiasmanti fragilità”, frutto della collaborazione tra Nazionale italiana di Calcio Cantanti e comune di Fano

29 gennaio 2018

Torneo calcio amputati - locandina

ROMA – Le “fragilità” possono essere “potenti ed entusiasmanti”: lo possono ben testimoniare gli atleti che, con le loro disabilità, praticano sport a livello agonistico. Per questo, il progetto “Potenti ed entusiasmanti fragilità” sarà presentato, il 2 febbraio a Fano, proprio dando la parola a tre squadre nazionali di Calcio amputati: Italia, Francia e Turchia. Il progetto, nato dalla collaborazione tra la Nazionale italiana di Calcio cantanti e comune di Fano, sarò presentato presso la sala della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, in un incontro che ha lo scopo di far conoscere al pubblico le storie di alcuni di questi ragazzi che, non senza difficoltà, ma con tenacia e grande entusiasmo, hanno fatto della loro “fragilità” una potente esperienza di vita e relazionale. 

-Le tre squadre saranno ospiti a Fano dal 1 febbraio al 4 febbraio, in occasione del famoso Carnevale fanese (il più antico d'Italia), per disputare il torneo che assegnerà la Coppa della Fortuna, per far conoscere al vasto pubblico il Calcio con le Stampelle, per promuovere la neonata Scuola Calcio Italiana ma, soprattutto, per "dare gambe" ad un'azione particolarmente ambiziosa: costituire un'Internazionale per la Pace di Calcio Amputati, che si auspica possa prendere parte con una dimostrazione alle prossime paralimpiadi. Nell'ambito del progetto, sarà ospitato a Fano un gruppo di ragazzi israeliani e palestinesi, a cui seguiranno siriani, giordani e libanesi che, attraverso un'azione di tutoraggio e di educazione alla pari, saranno introdotti al gioco del calcio con le stampelle. 

Il progetto. “Potenti ed Entusiasmanti fragilità” è un progetto di sviluppo di comunità che, in un’ottica di sistema, si prefigge lo scopo di favorire lo sviluppo di una comunità coesa, accogliente e solidale e, attraverso la promozione di azioni d’inclusione e cittadinanza attiva, di costruire capitale sociale. Un progetto di prossimità, intergenerazionale, collettivo e partecipato, centrato sull’incontro e il dialogo con l’altro, considerato come risorsa, appoggio e mai zavorra o minaccia. Un progetto destinato innanzitutto al territorio fanese, ma aperto all’esterno come laboratorio per una ricerca-azione sulla costruzione di benessere sociale. Obiettivo generale del progetto è il capovolgimento del paradigma di fragilità, anche del suo stesso significato etimologico, lo scardinamento del pregiudizio che lega la fragilità alla debolezza, a qualcosa di negativo. Primo successo del progetto è stato l'ingresso della Nazionale Italiana di Calcio Amputati nella Fispes - Comitato Paralimpico.  

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa