:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Formazione online e fumetti per educare alla sostenibilità ambientale

In due anni di attività, il progetto europeo del CSV Torino Eli (Environment Learning Illustrated), coinvolgerà 400 persone in attività di informazione e sensibilizzazione sui cambiamenti climatici e la riduzione degli sprechi. Prevista una piattaforma online interattiva e una grafic novel

04 febbraio 2018

Ridurre le emissioni di carbonio e diffondere tra la popolazione abitudini che favoriscano un migliore utilizzo dell’energia sono tra gli obiettivi definiti dalla strategia 2020 dell’Unione Europea. In questa partita, un ruolo importante può essere svolto dalle associazioni di volontariato, in particolare quelle che operano con finalità ambientali, chiamate a diventare agenti moltiplicatori d’impatto su un tema importante come la protezione dell’ambiente e la lotta agli sprechi.

- Per questo Vol.To, Centro servizi per il volontariato di Torino, ha lanciato il nuovo progetto ELI - Environment Learning Illustrated, finanziato grazie al programma Erasmus+, che mira a formare e informare sui cambiamenti climatici e la riduzione degli sprechi un vasto pubblico, con una particolare attenzione alle organizzazioni di volontariato e del Terzo settore. Un’iniziativa aperta a tutti quella di Vol.To, che coinvolgerà 400 persone nella sezione formativa e 200 nella fase preliminare di progettazione condivisa del corso stesso.

Il progetto ELI nasce dal sodalizio di Vol.To e The Surefoot Effect, Community Interest Company, organizzazione scozzese che si occupa di educazione ambientale, ENTER – European Network for Transfer and Exploitation of EU project Results, network austriaco specializzato nella comunicazione e Centre For Education And Entrepreneurship Support, associazione polacca che si occupa di promuovere la formazione e l’innovazione sociale attraverso l’uso delle tecnologie informatiche. ELI ha preso il via nella città scozzese di Glasgow alla fine del 2017 e proseguirà per i prossimi 2 anni. L’obiettivo è duplice: formare attraverso le nuove tecnologie e utilizzare l’arte per informare e sensibilizzare.

La prima parte del progetto vedrà la creazione di una piattaforma online interattiva, in cui i partecipanti potranno conoscere diversi argomenti relativi al cambiamento climatico e alla difesa dell’ambiente. Verranno così formati sulle tematiche ambientali e verranno forniti loro degli spunti sulla concreta attuazione di cambiamenti nel proprio ambiente di lavoro e volontariato. Nel corso verranno infatti trattati concetti come giustizia climatica, etica ambientale e responsabilità sociale delle imprese. Oltre alle conoscenze di base su cambiamenti climatici e altri problemi ambientali, verranno proposte anche potenziali soluzioni basate su alcuni risultati del progetto Erasmus + “Racconti di due futuri”.

La seconda parte del progetto mira a illustrare i principali temi trattati nella piattaforma con l’ausilio di 50 immagini e una grafic novel creata da artisti europei: questo formato divertente e innovativo contribuirà ad agevolare l’apprendimento e la sensibilizzazione.
Le associazioni del territorio verranno coinvolte attraverso la realizzazione di un incontro di presentazione e la creazione di un gruppo locale che lavorerà in preparazione della tappa torinese del progetto prevista per giugno 2018 e seguirà poi le altre attività per garantire un buon collegamento con il territorio torinese.
Per rimanere informati sul progetto e partecipare alla attività compilare questo modulo. (Nicolò Triacca)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: volontariato

Stampa Stampa