:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Terremoto, una nuova scuola a Esanatoglia

Firmata la convenzione per la realizzazione del nuovo edificio scolastico in provincia di Macerata, grazie a cinque finanziatori e alle Misericordie come soggetto committente

07 febbraio 2018

- FIRENZE - Una nuova Scuola per il Comune Marchigiano di Esanatoglia (MC) fortemente colpito dal terremoto del centro Italia. È stata sottoscritta la convenzione tra Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, Afidamp, Gruppo Almaviva, Hitachi, Ipsseoa Costaggini, Università di Padova e Comune per la realizzazione del nuovo edificio che ospiterà la Scuola Secondaria di Primo Grado “Carlo Alberto Dalla Chiesa”. L’edificio avrà un’estensione di 400 metri quadri circa distribuiti su un unico piano e potrà ospitare fino ad un massimo di 60 alunni, oltre agli insegnanti ed al personale di servizio. L’edificio potrà supportare l’attività didattica in una prospettiva pluriennale ed in totale sicurezza essendo completamente antisismico. Il costo totale dell’edificio sarà di 387.574 euro. 

All’indomani del terremoto del 24 agosto 2016 i finanziatori si sono attivati per contribuire alla raccolta fondi nello specifico: Almaviva ha realizzato una sottoscrizione tra i dipendenti del Gruppo, contribuendo inoltre con una donazione equivalente ai fondi raccolti, Afidamp ha attivato una campagna di solidarietà grazie alla donazione di una foto di Oliviero Toscani che è stata riprodotta e venduta ai donatori, il gruppo Hitachi, tra cui Ansaldo STS, ha mobilitato le proprie aziende su tutto il territorio nazionale per fornire un contributo significativo alla raccolta fondi, in alcuni casi con un coinvolgimento diretto dei dipendenti, Ipsseoa Costaggini partecipa in qualità di scuola polo dell'emergenza sisma 2016-2017 attraverso le donazioni ricevute da tanti enti, associazioni e privati che hanno voluto collaborare alla ricostruzione delle scuole (l'elenco dei donatori è reperibile sul sito della scuola), l’Università di Padova ha contribuito con la donazione degli incassi dell’Orto botanico di Padova e promosso la raccolta fondi da parte di dipendenti e altri soggetti privati.

Si tratta della sesta scuola che Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia realizza nell’area del sisma, come soggetto committente ed attuatore, divenendo collettore dei finanziamenti di privati. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa