:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, nasce il portale che unisce associazioni, volontari, professionisti e cittadini

Semplificare l’accesso a servizi educativi, formativi e culturali, promuovere progetti ed iniziative del territorio negli ambiti dell’educazione, della cultura e del volontariato. Sono gli obiettivi di Coedu, il primo portale online interamente dedicato al terzo settore realizzato in Toscana. Il progetto partirà dal Valdarno Superiore

10 febbraio 2018

FIRENZE – Semplificare l’accesso a servizi educativi, formativi e culturali, promuovere progetti ed iniziative del territorio negli ambiti dell’educazione, della cultura e del volontariato. Sono gli obiettivi di Coedu, il primo portale online interamente dedicato al terzo settore realizzato in Toscana dall’Associazione di Promozione Sociale Conkarma con il partenariato della Cooperativa Koinè.

- Il progetto partirà dal Valdarno Superiore, dove sono già presenti decine di associazioni, centinaia di professionisti e volontari e migliaia di famiglie che ogni anno interagiscono tra di loro e, tra le altre cose, intende anche rispondere al bisogno di concretizzare e infittire questa rete, creando uno strumento in grado di convogliare le richieste e di eliminare difficoltà di ogni tipo. Il portale sarà accessibile da computer, tablet e smartphone e aiuterà a semplificare tutte le fasi burocratiche. Per facilitarne lo sviluppo, i promotori hanno inoltre lanciato una campagna di crowdfunding su Ulule per tutti coloro che vorranno partecipare fino al 27 febbraio 2018 alla raccolta fondi online. I fondi raccolti verranno utilizzati per sostenere lo sviluppo della piattaforma a cura di professionisti del settore e la sua manutenzione nel corso del tempo.

La campagna è realizzata all’interno dell’iniziativa "Social Crowdfunders 2017" promossa da Siamosolidali, un progetto di Fondazione CR Firenze in collaborazione con Impact Hub Firenze. Lanciato a maggio 2016 e ora alla sua seconda edizione, Social Crowdfunders 2017 è un percorso che intende potenziare le organizzazioni non profit per aprire nuovi canali di comunicazione, sperimentare differenti modalità di finanziamento e rafforzare capacità progettuali.

“È un’opportunità importante per il territorio di vivere uno spazio online di condivisione e non di competizione: un’idea innovativa che va nella direzione della riforma del terzo settore e dell’ecosostenibilità”, sottolinea Giulia Baldetti, presidente di Conkarma.
“Intento di Coedu è quello di sviluppare una relazione autentica tra più soggetti, mettere in evidenza il lavoro di tante associazioni, volontari e professionisti e riuscire a raggiungere sempre più persone, creando sinergia e cooperazione”, aggiunge Stefano Frasi, responsabile innovazione Koinè.
“Ancora una volta Ulule sceglie di supportare un progetto innovativo fatto da giovani e rivolto ad un’intera comunità”, dichiara Fabio Simonelli, General Manager di Ulule. “Grazie al crowdfunding le realtà professionali e di volontariato di un territorio potranno unirsi all’interno di un portale che le renderà visibili e facilmente accessibili a tutti, sfidando le barriere sia fisiche che virtuali”.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa