:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Arte, il museo Benozzo Gozzoli accessibile ai disabili intellettivi

Il museo di Castelfiorentino, in provincia di Firenze, mette a disposizione una guida di lettura facilitata e un percorso educativo permanente, che aiuterà le persone con disabilità intellettiva a comprendere e fruire degli affreschi dell’artista fiorentino

12 febbraio 2018

FIRENZE -  Al Museo Comunale Benozzo Gozzoli di Castelfiorentino entra a sistema Museo per tutti, che consente alle persone con disabilità intellettiva, adulti e - bambini, di godere delle opere del museo, attraverso un percorso di visita facilitato e inclusivo. Museo per tutti nasce da un’idea dall’associazione l’abilità onlus con il sostegno e il finanziamento della Fondazione De Agostini. Il progetto si propone di costruire percorsi e strumenti specifici all’interno di musei e luoghi di cultura, per consentire la completa fruizione delle opere d’arte da parte delle persone con disabilità intellettiva, sia bambini sia adulti.

Dopo aver concluso la fase progettazione, di formazione del personale e di sperimentazione, il Museo Benozzo Gozzoli mette a disposizione una guida di lettura facilitata e un percorso educativo permanente, che aiuterà le persone con disabilità intellettiva a comprendere e fruire degli affreschi dell’artista fiorentino.

La guida riporta in un linguaggio facilitato - Easy to read - la spiegazione di alcune delle opere d’arte ospitate nelle sale del museo. Inoltre indica con frasi semplici e brevi come muoversi all’interno del museo, come chiedere aiuto al personale e dà altre informazioni utili al visitatore. Sono stati realizzati, inoltre, materiali didattici ed educativi per facilitare la visita delle scolaresche in cui sono presenti alunni con disabilità. La guida è gratuita e può essere ritirata presso la biglietteria, oppure scaricata dal nuovo sito internet del museo - online da marzo - in modo da permettere ai visitatori e ai loro caregiver (genitori, insegnanti, accompagnatori) di familiarizzare con gli spazi del museo.

L’obiettivo di Museo per tutti è diminuire lo stress e le difficoltà di comprensione e aumentare il coinvolgimento emotivo e cognitivo dei visitatori e dei loro accompagnatori, grazie anche al fatto che la visita avviene in una logica di inclusività, ovvero insieme agli altri visitatori del museo, in modo tale che ogni esperienza sia un piacere da condividere insieme.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa