:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Obbligo di vaccini, in Toscana 30mila ragazzi “recuperati”

In Toscana la legge nazionale sull'obbligo delle vaccinazioni ha prodotto il suo effetto. Dal 7 giugno al 31 dicembre 2017, sono 30.586 i bambini e ragazzi "recuperati", quelli cioè che non si erano vaccinati e si sono invece messi in regola

21 febbraio 2018

- FIRENZE - In Toscana la legge nazionale sull'obbligo delle vaccinazioni ha prodotto il suo effetto. Dal 7 giugno al 31 dicembre 2017, sono 30.586 i bambini e ragazzi "recuperati" in tutte le classi di età (0-16 anni), oltre la metà dei quali, 17.050, nella fascia di età 0-6 anni. Un dato destinato a salire fino alla scadenza del 10 marzo, data entro la quale (in base alla legge 119 del 31 luglio 2017) le famiglie che hanno presentato l'autocertificazione dovranno presentare la documentazione che attesta le avvenute vaccinazioni. Nel 2017 rispetto al 2016 la copertura vaccinale a 24 mesi di età è salita di oltre un punto percentuale per l'esavalente (polio, difterite, tetano, pertosse, epatite B, haemophilus influenzae B), e di ben 4 punti per il morbillo. Ancora tanti, però, gli inadempienti per almeno una vaccinazione: nella fascia di età 0-6, sono 15.877, su una popolazione totale di 140.546 bambini.

I dati sulle vaccinazioni, sui bambini recuperati (che cioè non si erano vaccinati e da giugno a dicembre 2017 si sono invece messi in regola), e sugli inadempienti provengono dal nuovo sistema informativo regionale, che consente di avere una serie di dati in tempo reale, e dal 1° gennaio 2018 può essere utilizzato anche da tutti i pediatri. I dati sono in corso di accurata verifica da parte delle Asl, e quindi non sono ancora consolidati e potranno essere ufficializzati solo dal Ministero.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa