:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze “abbraccia" Idy Diene, “uomo di pace”. Migliaia in corteo contro la violenza

Una marcia “pacifica” per ricordare “un uomo di pace”, ma anche per dire “basta a una violenza omicida che mina la coesione delle nostre città”: migliaia di persone a Firenze, da Santa Maria Novella a ponte Vespucci, per ricordare Idy Diene

10 marzo 2018

manifestazione Firenze Idy

FIRENZE – Migliaia di persone si sono ritrovate in piazza Santa Maria Novella, punto di partenza della manifestazione antirazzista in ricordo di Idy Diene. E poco fa hanno raggiunto ponte Vespucci, dove l'ambulante senegalese è stato ucciso lunedì scorso. “Idy Diene, uomo di pace. La città ti abbraccia”, recita lo striscione di testa, impugnato dal fratello della vittima e dagli amici più stretti. “Non vogliamo fare casino”, è la significativa rassicurazione stampata su un altro striscione. Lo dimostra il fatto che alcuni dei senegalesi in piazza indossano le pettorine gialle del servizio sicurezza, particolarmente attento alle possibili infiltrazioni. 

corteo Firenze Idy Diene

E proprio un appello a evitare disordini era giunto diretamente dalla comunità senegalese, che in una nota diffusa nei giorni scorsi: “Vi invitiamo a marciare pacificamente con noi – scriveva in una nota, alcuni giorni fa - e riaffermare che siamo uniti nel dire basta ad una violenza omicida che, non solo getta famiglie nella sofferenze, disperazione e paura, ma mina anche la coesione nelle nostre città”. (js)

(ultimo aggiornamento alle ore 16.00)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa