:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Anoressia e bulimia, l’ospedale Meyer si tinge di lilla

E’ la “Giornata nazionale del fiocchetto lilla” che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sui disturbi quali anoressia e bulimia che colpiscono tanti adolescenti e in modo più frequente anche i bambini

15 marzo 2018

- FIRENZE – L’ospedale pediatrico Meyer si illumina di lilla per accendere l’attenzione sui disturbi alimentari. Oggi giovedì 15 marzo i corridoi e la hall serra dell’ospedale pediatrico di Firenze si tingono del colore che è simbolo della “Giornata nazionale del fiocchetto lilla” che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sui disturbi quali anoressia e bulimia che colpiscono tanti adolescenti e in modo più frequente anche i bambini.

E’ quanto sottolineano nella Neuropsichiatria del Meyer, un servizio che negli ultimi anni ha conosciuto un’attività sempre più rilevante: dal 2016 sono stati 201 i pazienti in regime di ricovero e 350 quelli seguiti in day hospital.  I ragazzi che soffrono dei disturbi della nutrizione e dell'alimentazione (DA) rappresentano circa il 30 % dei pazienti in carico al reparto e assorbono il 50% delle prestazioni a livello assistenziale. Cruciale per l’efficacia delle cure è il team che al Meyer si avvale di tutte le figure professionali necessarie: neuropsichiatri, psicologi, dietisti, infermieri, operatori sociosanitari, educatori e anche tecnici della riabilitazione.

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa