:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Paralimpiadi, delusione Luchini: si ferma a tre centesimi dal bronzo

Nello snowboard è ottima la prestazione di Jacopo Lucini che nel banked slalom sfiora il podio: per lui un prestigioso ma pur sempre amaro quarto posto. Sesto posto per Pozzerle, quindicesimo Cavicchi. Grandi festeggiamenti nella serata di ieri per l'oro conquistato nei giorni scorsi da Bertagnolli e Casal

16 marzo 2018

Pyeongchang 2018 Paralimpiadi snowboard jacopo luchini
- PYEONGCHANG – Belle prestazioni assolute ma anche tanto rammarico per l'Italia dello snowboard nella settima giornata di gare alle Paralimpiadi invernali di PyeongChang. Uno straordinario Jacopo Luchini si ferma ai piedi del podio nel banked slalom di categoria upper limb. Sulle nevi del Jeongseon Alpine Centre, il toscano è autore di una splendida terza run, che gli vale il tempo di 52.02. Un ottimo crono che però non gli basta per andare a podio. L'oro va allo statunitense Mike Minor (50.77), l'argento all'austriaco Patrick Mayrhofer (51.36), il bronzo all'australiano Simon Patmore (51.99). "Peccato perchè questa è la mia gara - spiega Luchini - ma ci ho provato e ho dato tutto".
 
Sesto posto per Manuel Pozzerle, che ha chiuso con il miglior tempo di 54.19: "Sono soddisfatto - commenta il rider veneto - quella di oggi è la miglior prestazione di quest'anno nel banked. Sono contento soprattutto della mia ultima run, che mi ha permesso di recuperare due posizioni. Rispetto al training che abbiamo effettuato ieri oggi la neve era completamente diversa. Jacopo è sceso bene, peccato abbia sfiorato il podio per soli 3 centesimi. L'austriaco Mayrhofer mi ha stupito, è stato perfetto nelle linee". Quindicesimo il terzo italiano in gara, Roberto Cavicchi. Miglior prestazione, per il rider emiliano, la seconda run, chiusa in 58.17.
 

Grande festa ieri in serata per Giacomo Bertagnolli e Fabrizio Casal, premiati ufficialmente per la loro vittoria nello slalom gigante di mercoledì. Medaglia e inno nazionale nella Medal Plaza del Villaggio paralimpico e poi una serata a Casa Italia. 
 
 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa