:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Paralimpiadi, fra le invernali PyeongChang è l'edizione dei record

L'edizione sudcoreana è quella più partecipata, più vista e più raccontata di sempre: 567 atleti da 49 delegazioni, quasi 343 mila biglietti venduti, 47 le emittenti televisive che hanno trasmesso l'evento. Parsons (Ipc): “Numeri record, alzata l'asticella in previsione di Pechino 2022”

18 marzo 2018

PYEONGCHANG – Una Paralimpiade invernale da record quella di PyeongChang 2018. Dieci giorni di gara con 567 atleti provenienti da 49 delegazioni, più che in ogni altra precedente edizione. Ottanta le medaglie assegnate, in sei sport. A coprire l'evento 629 media accreditato, +15% rispetto a Sochi 2014, mentre sono state 47 le emittenti che hanno acquistato i diritti di trasmissione in oltre 100 paesi del mondo. 
 
Successo a livello di pubblico locale: quasi 343.000 i biglietti venduti, battuto nettamente il precedente record di una Paralimpiade invernale, i 316.200 tagliandi venduti in occasione di Sochi 2014. Quello coreano è un numero di vendite praticamente doppio rispetto a quello fatto segnare alle Paralimpiadi invernali di Torino 2006 e supera di 110 mila unità quelle fatte segnare a Vancouver 2010. 
 
Delle 49 delegazioni in gara, 26 hanno vinto una medaglia: è un record anche questo, battuto il precedente primato stabilito ai Giochi Paralimpici invernali di Lillehammer 1994. E' un record anche il numero di squadre capaci di vincere almeno un oro: ci sono riusciti in 20, la miglior prestazione precedente erano le 17 nazioni salite sul gradino più alto del podio in occasione dei Giochi invernali Paralimpici di Nagano 1998 e di Salt Lake City 2002. In particolare, quattro paesi – la Cina, la Croazia, il Kazakistan e la Corea del Sud paese organizzatore - hanno vinto la loro prima medaglia d'oro nella storia dei Giochi invernali.
 
"I Giochi Paralimpici Invernali PyeongChang 2018 – dice Andrew Parsons, Presidente del Comitato italiano paralimpico - hanno infranto praticamente ogni record, stabilendo nuovi punti di riferimento per tutti i futuri comitati organizzativi. Il numero record di paesi partecipanti e di paesi vincitori di medaglia d'oro durante i Giochi sottolinea la crescente forza del movimento paralimpico. L'obiettivo ora è sfruttare questo slancio per rendere ancora più grandi e migliori i prossimi Giochi Paralimpici di Pechino 2022”.
 
Anche i canali multimediali digitali dell'Ipc hanno stabilito nuovi record durante PyeongChang 2018: oltre 10 milioni di visualizzazioni per i video su tutte le piattaforme IPC, un numero superiore a quelli fatti segnare a Londra 2012 e Sochi 2014 messe insieme. Più di 1,7 milioni di video sono stati visualizzati su Twitter, numero superiore agli 1,2 milioni visti durante i Giochi estivi di Rio 2016. E anche i numeri dei visitatori di Paralympic.org, il sito web dell'Ipc, sono aumentati del 62% rispetto a Sochi 2014. In definitiva, le attività sui profili social media dell'Ipc hanno raggiunto più persone di quanto fatto in occasione di Londra 2012 e Sochi 2014 messi insieme. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa