:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Meningite, decesso in Toscana. L’appello: “Vaccini gratuiti fino al 31 dicembre”

L’assessore alla salute Stefania Saccardi rinnova ancora una volta l'invito a vaccinarsi: “Il vaccino è l'unico modo per proteggersi, dalla meningite come da tante altre malattie”

22 marzo 2018

FIRENZE - Con l'anziano morto a Torregalli nella notte tra lunedì e martedì, in Toscana salgono a 3 i decessi per meningite da meningococco C dall'inizio del 2018, su un totale di 5 casi di meningite, di cui 4 C. Nel 2017, su 17 casi, di cui 9 C, non c'era stato invece nessun decesso.

Dopo questa morte, l'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi rinnova ancora una volta l'invito a vaccinarsi: "Il vaccino - dice - è l'unico modo per proteggersi, dalla meningite come da tante altre malattie. Da quando la Regione Toscana ha avviato la campagna straordinaira di vaccinazione contro la meningite da meningococco C, si sono vaccinate quasi un milione di persone. Ma le morti di questi primi mesi del 2018 ci dicono che non possiamo ancora abbassare la guardia. Abbiamo prorogato la campagna ancora di un anno, fino al 31 dicembre 2018. Invito quindi tutte le persone a vaccinarsi, dal proprio medico curante o agli ambulatori della Asl. Il vaccino è gratuito, e non ha controindicazioni di alcun tipo".

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa