:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

"Disabili abili Fest", a Bologna musica e sport contro le barriere

Dopo le prime edizioni a Firenze, dal 18 al 21 aprile la manifestazione sulla disabilità si sposta all’interno di Exposanità. Tra gli ospiti, Max Ulivieri, Valentina Acciardi, Salvatore Cimmino

26 marzo 2018

- FIRENZE - Giornalisti, artisti, atleti, personaggi del mondo dello spettacolo, uniti da un destino, quello della disabilità, e dal desiderio di raccontare come questo possa diventare un punto di forza nella vita. Sono i protagonisti della terza edizione di Disabili Abili Fest, manifestazione nata per abbattere le barriere fisiche e mentali attraverso la musica, lo sport, l’arte e l’informazione. Quest’anno il festival, in formato talk show, si svolgerà dal 18 al 21 aprile all’interno di Exposanità, manifestazione di riferimento nel settore sociosanitario, ospitata da Bologna Fiere. 

Presentatrice degli incontri, che si svolgeranno tutti i pomeriggi presso lo stand di Disabili Abili srl (Padiglione 16 stand E30), sarà Lulù Rimmel, cantautrice che ama esibirsi con il suo ukulele, Mr Bobo. Tra gli ospiti Max Ulivieri, firma del Fatto quotidiano ed esperto di turismo accessibile, impegnato nelle tematiche legate all’affettività e la sessualità nella disabilità, Valentina Acciardi, ex concorrente del Grande Fratello che presenterà in fiera il libro “Mi riprendo la vita con una mano sola", il nuotatore Salvatore Cimmino, colpito da un osteosarcoma che l’ha costretto all’amputazione di una gamba, ma autore di imprese incredibili come traversate in mare aperto, senza l’ausilio di protesi.
Tra i protagonisti del talk show anche due celebrità della Rete, come Stortomanontroppo, al secolo Michele Spanò, youtuber 25enne, che nel suo canale scherza sulla sua disabilità, e Cristiano Rossi alias Cris Brave, giovanissimo rapper affetto datetraparesi spastica, ma dotato di grande parlantina.

Presente anche l’Associazione Luca Coscioni, da anni impegnata nella battaglia per la libertà di ricerca scientifica, per l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento delle barriere architettoniche, le scelte di fine vita e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione. Proprio in merito a ciò, in occasione di "Disabili Abili Fest" i rappresentanti dell’associazione interverranno sull’importante tema del Nomenclatore Tariffario, il documento emanato e periodicamente aggiornato dal Ministero della Salute che stabilisce la tipologia e le modalità di fornitura di protesi e ausili a carico del Servizio Sanitario Nazionale.  

Info sui biglietti e l'accesso alle persone con disabilità: http://www.exposanita.it/it/orari-e-ingresso/

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa