:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Sport, due atleti disabili tra i finalisti del Premio Pegaso

Il nuotatore Axel Belig e il campione di fioretto Matteo Betti figurano tra i dodici finalisti del premio istituito dalla Regione Toscana

26 marzo 2018

- FIRENZE – Ci sono anche due atleti disabili tra i dodici finalisti del premio Pegaso per lo sport istituto dalla Regione Toscana con l’intento di celebrare i migliori atleti e squadre che nella precedente stagione agonistica hanno ottenuto risultati prestigiosi dentro e fuori i confini nazionali e che si sono segnalati per etica sportiva e fair play. Oggi c’è stata la presentazione della lista dei 12 finalisti che presto sarà ridotta a 3 e dalla quale sarà scelto lo sportivo toscano dell'anno che il prossimo 5 aprile riceverà il premio al Teatro della Compagnia a Firenze, nel corso di una cerimonia che si aprirà alle ore 16.

Questi i 12 finalisti proposti dal Gruppo giornalisti sportivi toscani Ussi in collaborazione con Coni e Cip, il Comitato paralimpico della Toscana: Martina Batini oro mondiale ed europeo nel fioretto a squadre, Axel Belig pluricampione di nuoto paralimpico grazie a 2 ori e 1 argento mondiali e ben 4 ori europei, Matteo Betti campione iridato nel fioretto paralimpico a squadre e vicecampione nella prova individuale, Yohanes Chiappinelli campione continentale under 23 nei 3000 siepi, Walter De Raffaele vincitore del tricolore della pallacanestro con la Reyer Venezia, Gabriele Detti oro e bronzo mondiale rispettivamente negli 800 e 400 stile libero di nuoto, Gabriele Rossetti iridato sia individuale che a squadre nel tiro a volo, Fabio Turchi campione internazionale silver dei massimi leggeri, Fiorentina Women's vincitrice di scudetto e Coppa Italia nel calcio femminile, Medicei Firenze campioni italiani della Serie A di rugby, Le Mura Lucca campionesse italiane basket femminile e Emma Villas Siena detentrice della Coppa Italia A2 volley maschile. Tra le risorse correlate è scaricabile il profilo dettagliato di ciascun concorrente.

Nel corso della cerimonia di premiazione verrà ricordato Davide Astori, il giocatore della Fiorentina recentemente scomparso, e verranno consegnati cinque riconoscimenti speciali: tre ad altrettanti atleti diversamente abili che, al di là dei risultati sportivi, hanno rappresentato al meglio la Toscana su "Lo sport che abbatte le barriere"; uno a una società sportiva che si è distinta da sempre nella lotta al doping; e uno ad un'altra società che si è anch'essa distinta per l'impegno sul versante dello "Sport e solidarietà".

"Torna per la ventesima volta – ha spiegato l’assessore regionale allo sport Stefania Saccardi - la festa dello sport toscano. Quest'anno oltre a celebrare i risultati sportivi consegneremo un riconoscimento speciale alla memoria di Davide Astori e cinque premi speciali a realtà che si sono distinte nel campo sociale. Una scelta che è in linea con la nostra idea di sport che non è soltanto conseguimento di vittorie ma anche e soprattutto solidarietà, integrazione sociale e abbattimento di barriere".

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa