:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Lavanda dei piedi, messa e pranzi: la Pasqua dei senza dimora

Associazioni ed enti del terzo settore non vanno in vacanza. E per le festività pasquali Casa della carità, City Angels e Opera Cardinale Ferrari organizzano eventi particolari

29 marzo 2018

MILANO - Associazioni ed enti che si occupano di senza dimora non chiudono nei giorni delle festività pasquali. Anzi in alcuni casi organizzano eventi particolari. Inizia -giovedì 29 marzo la Casa della Carità, quando nel pomeriggio don Virginio Colmegna celebrerà la lavanda dei piedi con alcuni degli utenti che usufruiscono del servizio docce, che per l'occasione sono anche invitati alla cena organizzata per l'occasione. Di carattere religioso è pure l'appuntamento per sabato 31 marzo con i City Angels. A mezzogiorno è prevista la Messa, celebrata da mons. Franco Buzzi. "Dopo il Padre Nostro, recitato tenendosi tutti per mano, ci sarà una preghiera musulmana da parte degli imam Mohsen Mouelhi e Khaled Elhediny", spiegano i City Angels. Verranno poi distribuite colombe, uova di Pasqua, dolci e bevande, "tutto rigorosamente vegetariano in segno di amore per gli animali", con la musica dal vivo del "cantautore cristiano" Giacomo Celentano, figlio del grande Adriano. Rosario Pantaleo, Presidente della Commissione sicurezza, porterà il saluto del Comune di Milano, mentre Stefano Bolognini, neo Assessore al Welfare, porterà quello della Regione Lombardia. Saranno presenti Daniela Javarone, madrina dei City Angels, il comico e attore Stefano Chiodaroli, testimonial dei City Angels, e la grafologa Candida Livatino. Il fondatore dei City Angels, Mario Furlan, invita i milanesi a partecipare a questo momento di solidarietà e spiritualità. Magari portando una colomba o un uovo di cioccolato, da donare a un senzatetto: "Per vivere insieme il vero spirito della Pasqua".

L’Opera Cardinal Ferrari Onlus, anche nel giorno di Pasqua, accoglie persone bisognose alla mensa del centro diurno. Il 1 aprile 2018, a Milano, a partire dalle ore 11 le porte dell’Opera (in via G.B. Boeri 3), si apriranno a più di 300 persone: uomini e donne in difficoltà, che troveranno riparo, conforto, il pranzo caldo e completo. "Calore umano, solidarietà e condivisione saranno le portate principali alle quali verrà affiancato un semplice ma completo pranzo, che celebra la Resurrezione, preparato proprio per i più poveri tra i poveri e preceduto alle 12 dalla Santa Messa". Il Grande Pranzo Solidale è aperto a tutta la cittadinanza: quindi anche chi non è in stato di bisogno può partecipare dando un contributo minimo. (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa