Autismo, papa Francesco: "Una preghiera speciale in questa giornata"

"Desidero assicurare una preghiera speciale per la Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo che si celebra oggi". Così il Papa al termine del Regina Coeli. "Cogliete ogni buona occasione per essere testimoni della pace del Signore risorto specialmente verso i più fragili"

02 aprile 2018

boxRoma - "Desidero assicurare una preghiera speciale per la Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo che si celebra oggi". Cosi' il Papa al termine del Regina Coeli in piazza san Pietro. "Cogliete ogni buona occasione per essere testimoni della pace del Signore risorto specialmente nei riguardi delle persone piu' fragili e svantaggiate", ha aggiunto.

"Gesù - ha proseguito papa Francesco - ha abbattuto il muro di divisione tra gli uomini e ha ristabilito la pace, cominciando a tessere la rete di una nuova fraternità. È tanto importante in questo nostro tempo riscoprire la fraternità, così come era vissuta nelle prime comunità cristiane". 

Per il Papa "non ci può essere una vera comunione e un impegno per il bene comune e la giustizia sociale senza la fraternità e la condivisione. Senza condivisione fraterna non si può realizzare un'autentica comunità ecclesiale o civile: esiste solo un insieme di individui mossi dai propri interessi".

Il Pontefice spiega che la Pasqua di Cristo "ha fatto esplodere nel mondo la novita' del dialogo e della relazione, novità che per i cristiani e' diventata responsabilità". E dunque, aggiunge, "non possiamo rinchiuderci nel nostro privato, nel nostro gruppo, ma siamo chiamati a occuparci del bene comune, a prenderci cura dei fratelli, specialmente quelli piu' deboli ed emarginati. Solo la fraternita' puo' garantire una pace duratura, puo' sconfiggere la poverta', puo' spegnere le tentazioni e le guerre, puo' estirpare la corruzione e la criminalità". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Tag: Autismo