:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Autismo, "c'è la legge ma servono le risorse per favorirne l'attuazione"

In occasione della Giornata che si celebra oggi, il mondo della politica esprime il proprio impegno per sostenere le famiglie. La presidente del Senato Alberti Casellati: "Si tratta di una priorità". Salvini: "Serve un ministro che si occupi dei diritti e dei bisogni dei disabili". Martina: "Più ricerca"

02 aprile 2018

box Roma - "In occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza dell'autismo, alla quale il Senato aderisce illuminandosi di blu, credo che sia doveroso per la politica impegnarsi a sostenere concretamente le persone con sindrome dello spettro autistico e le loro famiglie". Così Maria Elisabetta Alberti Casellati, presidente del Senato, in una dichiarazione. "Esiste una legge, ma occorrono risorse economiche in grado di favorirne l'attuazione - prosegue - e migliorare la qualità della vita di chi in Italia, direttamente o indirettamente, soffre per questa patologia. Si tratta di una priorità e mi auguro che tutti facciano la loro parte".

Sui social tanti i post dedicati alla Giornata. "Oggi #sfidAutismo2018 in tutto il mondo e anche da noi. Serve più consapevolezza e più ricerca". Lo scrive su twitter Maurizio Martina, segretario reggente del Pd. Anche Matteo Salvini, segretario della Lega, affida il suo messaggio a Twitter: "Un ministro che si occupi dei diritti e dei bisogni dei disabili, non vedo l'ora di passare dalle parole ai fatti. Gli ultimi saranno i primi!". "Per sostenere e aiutare bisogna innanzitutto capire e conoscere": questo il post di Mara Carfagna (Fi), vicepresidente della Camera.

"Nell'ultimo anno, con il Dipartimento Pari Opportunità abbiamo promosso una serie di iniziative volte ad accrescerne la conoscenza, coinvolgendo anche il mondo dell'informazione perché si possa raccontare questo mondo con le parole giuste". Lo scrive su Facebook Maria Elena Boschi, sottosegretaria alla presidenza del Consiglio.

"Tra le cose di cui vado piu' orgogliosa del mio servizio al Governo durante i #millegiorni c'e' l'impegno per diritti - aggiunge -. Una stagione straordinaria grazie alla quale riconsegniamo un Paese con piu' diritti di 5 anni fa. Un lavoro bello accanto alle persone, perché non ci siano cittadini di serie A e di serie B. Tra le tante leggi approvate, la legge sull'autismo, quella sul Dopo di Noi, fino alle misure concrete anche dell'ultimo anno come il bando da 4 milioni di euro per favorire l'integrazione dei soggetti con disabilità".

"Vorrei ringraziare anche Gianluca Nicoletti- dice ancora Boschi- che ha collaborato con il Dipartimento Pari Opportunita' e, insieme a suo figlio Tommy, ci ha aiutato a superare tanti pregiudizi e stereotipi sulle persone autistiche, con ironia e intelligenza. La diversita' costituisce una ricchezza per la comunita', non solo per le famiglie che la vivono. #avanti #autismday2018". (DIRE)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa