:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Studenti fotografano il loro sogno di pace, ricordando Martin Luther King

Il concorso è promosso dal Mir Sicilia nelle scuole di Palermo. Le fotografie più votate saranno oggetto della mostra "I have a dream". "Oggi, come allora, ci nutriamo di visioni di pace, di libertà, di tolleranza che vorremmo si realizzassero definitivamente nella nostra società"

15 aprile 2018

PALERMO - La pace come sogno che si realizza attraverso gli scatti fotografici degli studenti. E' l'obiettivo del concorso "I have a dream. Fotografa il tuo sogno di pace" promosso dal Mir di Palermo (Movimento Internazionale della Riconciliazione), insieme alla sezione siciliana della Consulta della Pace in occasione del cinquantesimo anniversario della morte di Martin Luther King.

Il concorso è rivolto agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado che potranno rappresentare il proprio “sogno" di pace attraverso la fotografia digitale o analogica, realizzata con un apparecchio fotografico o con un cellulare. Già il provveditorato agli studi ha inviato a tutte le scuole il bando per partecipare. Le fotografie dovranno essere mandate entro il 4 maggio all’indirizzo ihaveadreamphotocontest@mirsicilia.com 

"La frase che pronunciò Martin Luther King − aderente al Mir Usa − durante il suo discorso dell’agosto del 1963 costituisce un invito a continuare a costruire insieme una società scevra da pregiudizi e da ogni forma di discriminazione razziale. Il sogno anima la libertà di ogni essere umano - scrive in una nota il Mir Sicilia -. Oggi, come allora, ci nutriamo di visioni di pace, di libertà, di tolleranza che vorremmo si realizzassero definitivamente nella nostra società, nella fattispecie nella nostra città di Palermo. Per riuscirci non possiamo e non vogliamo camminare da soli, ma intendiamo andare avanti, insieme". 

"L'idea di fondo è quella di stimolare i giovani alla riflessione - sottolinea Erminia Scaglia coordinatrice responsabile del concorso e rappresentante del MirSicilia - proprio sul tema della pace. In particolare i ragazzi e le ragazze dovranno rappresentare attraverso una loro fotografia l'immagine che hanno della pace nella nostra città proprio in un periodo storico difficile e complesso come il nostro. Nello  stesso tempo dovranno essere i docenti a lavorare anche sulla figura di Martin Luther King a cui è intitolato il concorso. La fotografia dovrebbe, in questo caso, immortalare il sogno di una pace che va oltre l'odio e la discriminazione razziale. Sicuramente la città nelle sue molteplici esperienze offre diversi spunti in tema di integrazione, interculturalità e pacifica convivenza tra le persone. Auspichiamo, che tra i partecipanti, ci sia soprattutto il coinvolgimento delle scuole che si trovano nei quartieri popolari più difficili dove le esperienze multiculturali sono davvero tante". 

Le fotografie più votate saranno oggetto della mostra " I have a dream" che sarà inaugurata nell’ambito di “Panormus: la scuola adotta la città”: nella cerimonia conclusiva verrà effettuata la premiazione dei tre migliori lavori. La speciale piattaforma in cui le fotografie dovranno essere votate sarà Instagram con l’hashtag #Ihaveadreamphotocontest

Il giudizio finale sulle fotografie vincitrici si avvarrà del numero di preferenze ricevute online ma anche del giudizio della giuria circa la pertinenza con il tema del concorso delle opere presentate. La giuria sarà composta da un fotografo, un docente e altri figure esperte e qualificate sul tema. 

Il Movimento Internazionale della Riconciliazione è un’associazione nonviolenta di ispirazione ecumenica. Il movimento organizza corsi di formazione alla nonviolenza. Oggi il Movimento è presente in più di 50 paesi del mondo ed è una organizzazione non governativa che ha uno stato consultivo permanente presso le Nazioni Unite (Ecosoc) nelle sedi di New York, Ginevra e Vienna. (set)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa