:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Firenze, Jacopo Forconi rieletto presidente dell’Arci provinciale

Il congresso si è concluso ieri con la nomina dei 55 componenti del consiglio direttivo territoriale: 19 donne e 36 uomini, con un’età media decisamente più bassa rispetto al Consiglio precedente

23 aprile 2018

FIRENZE - Il congresso di Arci Firenze alla Casa del Popolo di San Bartolo a Cintoia, aperto venerdì 20 aprile, si è concluso ieri con la nomina dei 55 componenti del consiglio direttivo territoriale: 19 donne e 36 uomini, con un’età media decisamente più bassa rispetto al Consiglio precedente. Alcune conferme e molti nomi nuovi, soprattutto di giovani dirigenti di circoli e associazioni nate di recente o rigenerate.

Riconfermato con l’unanimità dei voti dei delegati e delle delegate al Congresso Arci di Firenze, il presidente uscente del Comitato, Jacopo Forconi il cui impegno è quello, dichiarato a chiusura dell’Assemblea “di continuare sull’onda del rinnovamento e del coinvolgimento di nuovi soggetti associativi e dirigenti, per tutelare il patrimonio dell’Arci che è un patrimonio storico, che viene da lontanissimo e proprio per questo ha bisogno di idee e proposte nuove, che possano rigenerarlo”.

Un congresso che ha valutato positivamente i documenti congressuali dei livelli territoriale, regionale e nazionale e che ha portato alla definizione di 11 ordini del giorno che impegnano direttamente il Comitato o che saranno portati ai successivi Congressi Regionale e Nazionale su molti temi, dal restituire ai circoli il loro ruolo di centri di integrazione, rilanciare le iniziative per la pace, intensificare il contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo, promuovere la cura dei beni comuni e incentivare le iniziative di formazione, rilanciare una comunicazione identitaria a ogni livello e promuovere la difesa del territorio.

 

© Copyright Redattore Sociale

Ti potrebbe interessare anche…

Stampa Stampa