:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

A "Milano food city" arrivano le bilance solidali

Durante la settimana dedicata al cibo, in diverse piazze sarà possibile pesarsi (anche in gruppo) e partecipare così a #piusiamopiudoniamo. Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana, Pane Quotidiano e Croce rossa italiana riceveranno un quantitativo di derrate alimentari proporzionale al numero complessivo dei cittadini che hanno partecipato

24 aprile 2018

MILANO - Durante la "Milano food city" milanesi e turisti potranno imbattersi anche nelle bilance solidali. Non per pesarsi dopo le degustazioni, ma per partecipare a #piusiamopiudoniamo, gara di solidarietà grazie alla quale quattro realtà del terzo settore -Banco Alimentare, Caritas Ambrosiana, Pane Quotidiano e Croce rossa italiana- potranno ricevere derrate alimentare per famiglie e persone in difficoltà. Il 7 maggio, in piazza XXV Aprile alle 18.30, in occasione dell’inaugurazione istituzionale di Milano food city" (che dura fino al 13 maggio) i volontari inviteranno i cittadini a pesarsi a gruppi, a coppie o da soli: un gesto simbolico collettivo che permetterà alla fine della settimana alle quattro associazioni no profit di ricevere un quantitativo di derrate alimentari proporzionale al numero complessivo dei cittadini coinvolti. Saranno presenti il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, e l'arcivescovo mons. Mario Delpini. "Partecipiamo a questa manifestazione per portare le istanze della Milano che non ce la fa - sottolinea Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana -. Siamo convinti che solo unendo le due città, quella che sta vincendo la sfida della globalizzazione e quella che lo sta subendo, si possa contribuire a uno sviluppo integrale, battendo il rancore e il senso di insicurezza. Dalla fine di Expo ad oggi i poveri nel mondo non sono affatto diminuiti, anzi è accaduto tutto il contrario, perché le ragioni che determinano la povertà sono rimaste immutate. Bisogna riconoscerlo e cambiare strada: il segnale può venire da Milano". 

milano food city

Dopo piazza XXV Aprile, le bilance solidali si sposteranno per tutta Milano seguendo i principali appuntamenti di Milano Food City.?Martedì 8 maggio?a MiCo nell’ambito del convegno ‘Retail Plaza’ promosso da TuttoFood?e presso la sede Sky a Santa Giulia dalle 12 alle 14;?giovedì 10 maggio?dalle 21 alle 23 presso la parrocchia Maria Madre della Chiesa di Gratosoglio;?venerdì 11 maggio?dalle 12 alle 14?presso Palazzo Bovara in concomitanza con le iniziative di Confcommercio;?sabato 12 maggio dalle 9 alle 12?al Mercato Ortofrutticolo SoGeMi e dalle 12 alle 17 in via Mercanti con le iniziative Fiera Milano, Fondazione Umberto Veronesi e Camera di Commercio;?Domenica 13 maggio dalle 10 alle 16?in Piazza Castello?con Coldiretti. L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo di Carrefour, Conad, Gruppo VéGé, Coop, Riso Scotti, Amadori, Consorzio Aidepi.? 

Inoltre, per tutta la settimana di Milano Food City, piazza Duomo ospiterà?“Pane in piazza”, l’appuntamento benefico??organizzato dalle Missioni Estere Cappuccini onlus di Milano insieme alla Famiglia Marinoni per sostenere le attività all’estero delle missioni. “Pane in piazza” permetterà di gustare, le specialità regionali italiane di pane, pizza, focaccia e dolci - sfornate in diretta, ininterrottamente, dalle 10 alle 22. 

"Milano Food City" è organizzata dal Comune di Milano. Per questa edizione sono previsti 400 appuntamenti in tutta la città, tra eventi, talk, percorsi, arte, cultura, degustazioni e solidarietà. Obiettivo: portare i cittadini alla "scoperta delle?sette virtù del cibo?e contribuire a?diffondere una nuova cultura alimentare attenta a contrastare lo spreco".? (dp)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa