:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Il festival del volontariato in piazza, tre giorni nelle strade di Lucca

Dall’11 al 13 maggio torna nella città toscana la kermesse dedicata al Terzo settore. Piazza Napoleone sarà il cuore pulsante della manifestazione con una tensostruttura attrezzata e innumerevoli eventi all'aperto

07 maggio 2018

LUCCA – Tutto pronto per il festival del volontariato a Lucca, quest’anno dal titolo ‘Mettiamoci scomodi’. Dall'11 al 13 il festival sbarca in città. Sono centinaia le associazioni che animeranno l'ottava edizione del Festival del Volontariato in Piazza Napoleone. Per la prima volta nella sua storia, la rassegna della solidarietà divenuta un punto di riferimento a livello nazionale scende in piazza e moltiplica le attività. 

Piazza Napoleone, con una tensostruttura attrezzata e innumerevoli eventi all'aperto, diventerà il cuore pulsante di una Lucca che rivendica con orgoglio la forza del suo volontariato. “Il Festival - ha commentato Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato - è divenuto ormai un patrimonio di idee e valori che Lucca offre al Paese per coltivare la cultura del volontariato, cultura che il Centro Nazionale per il Volontariato non si è mai stancato di promuovere e continuerà a farlo nel suo futuro. Voglio ringraziare i tantissimi volontari che da mesi insieme allo staff del Cnv preparano nei dettagli un programma molto vasto di attività. Non ci saranno solo i convegni, ma una moltitudine di attività di animazione che hanno l'obiettivo di avvicinare i cittadini di ogni età alle associazioni. Così si ricostruisce un senso di cittadinanza positivo e costruttivo”.

Il primo appuntamento è quindi per venerdì 11 maggio alle 9 in Piazza Napoleone con la cerimonia dell'Alzabandiera e la sessione inaugurale. Oltre ai tanti convegni in programma, per tutti e tre i giorni ci saranno attività di piazza per giovani e non solo. Nello spazio riservato alle associazioni saranno presenti molte realtà con le loro attività con Aism, Istituto Giorgi di Lucca, Gruppo Culturale e ricreativo La Sorgente, associazione Mirko Ungaretti, Oikos, Hacking Labs Lucca, Filo d'Arianna e Cesvot. Nello spazio espositivo ci saranno il Cardiocamper degli Amici del Cuore, il camper di Avis sulla donazione del sangue e il camper del Moige informativo su bullismo e cyberbullismo.

Cento i relatori che animeranno i 25 convegni in programma. Fra i temi che verranno affrontati la riforma del terzo settore, la reputazione delle Ong che operano nel Mediterraneo, i giovani e le pratiche di inclusione sociale, le forme più innovative di volontariato individuale, il giornalismo costruttivo, la cultura del dono, il ruolo del volontariato nella riforma della Protezione Civile, la montagnaterapia.

Tra gli ospiti l'Autorità garante per l'Infanzia e l'adolescenza Filomena Albano, il ricercatore del Censis Giulio De Rita, Don Virginio Colmegna della Casa della Carità di Milano, il Sottosegretario al Lavoro e alle Politiche Sociali Luigi Bobba, Raffaela Milano di Save The Children, la statistica sociale Linda Laura Sabbadini, il consulente della Presidenza del Consiglio dei Ministri Fabrizio Curcio, il conduttore televisivo e critico musicale Red Ronnie, gli atleti paralimpici Andrea Lanfri, Sara Morganti e Stefano Gori. Il programma completo sul sito www.festivalvolontariato.it.

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa