:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Toscana, porte aperte alle case famiglie della Papa Giovanni XXIII

Sabato 12 maggio, in occasione del 50° anniversario della fondazione della Comunità, si terrà il primo open day delle case famiglia, il modello più autentico e rappresentativo dello stile di accoglienza dell’associazione

09 maggio 2018

FIRENZE - Le casa famiglia toscane della Comunità Papa Giovanni XXIII aprono le porte. Sabato 12 maggio, in occasione del 50° anniversario della fondazione della Comunità ed in concomitanza con la Giornata Mondiale della Famiglia indetta dalle Nazioni Unite, si terrà il primo open day delle case famiglia, il modello più autentico e rappresentativo dello stile di accoglienza della Papa Giovanni.

Sono 50 le case famiglia, presenti in 35 Province di 15 Regioni, che apriranno le porte a chiunque voglia conoscere e capire come si vive in queste realtà. L’elenco completo delle case è su casafamiglia.apg23.org. Non strutture residenziali ma strutture affettive. Case dove non ci sono operatori e utenti ma papà e mamme che mettono la loro vita totalmente a servizio di chi ha bisogno di essere accolto, 24 ore su 24, 365 giorni all'anno. Non un’occupazione lavorativa quindi, fatta da operatori specializzati, ma una scelta di vita, in risposta ad una vocazione, quella della Papa Giovanni, ed alla convinzione che ogni persona ha diritto ad una famiglia in cui crescere e vivere, a qualsiasi età.

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa