:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Un giorno di "straordinaria normalità": ragazzi disabili in giro sui taxi di Roma

Torna l’evento che l’associazione "Tutti Taxi per Amore" dedica ai ragazzi con disabilità mentali e fisiche, ospiti dell’Opera Don Guanella. Il 26 maggio un centinaio di auto in corteo verso il Vittoriano e sull’Aventino per visite guidate, musica e solidarietà. “Sarà il nostro Natale, in una professione che è anche uno stile di vita”

19 maggio 2018

ROMA - I sedili posteriori pronti a ospitare i ragazzi del Don Guanella, per offrire ai giovani con disabilità mentali e fisiche una giornata di festa, cultura e attenzioni a bordo dei taxi, in giro per le strade della Capitale. Quello davanti, riservato a un familiare dell’autista “perché i nostri figli e le nostre mogli possano vedere che fare il tassista non è una semplice professione, ma uno stile di vita. Il messaggio che vogliamo inviare loro è: papà fa qualcosa di bello. E quel giorno lo vedremo e lo toccheremo con mano, tutti insieme”. Torna, per il terzo anno consecutivo, l’evento che “Tutti Taxi per Amore” dedica ai ragazzi ospiti dell’Opera Don Guanella, “in quello – spiega Marco Salciccia, presidente dell’associazione di tassisti – che da tre anni è diventato il nostro Natale. Dopo la prima giornata promossa nel 2016, i ragazzi ci aspettavano ogni domenica e i volontari hanno spiegato loro che i tassisti di Tutti Taxi per Amore arrivano al Don Guanella una volta l’anno, ‘come il Natale’. E’ così che per noi sarà Natale il 26 maggio, con una giornata piena di solidarietà e calore”.

box Un centinaio di taxi addobbati a festa con palloncini azzurri legati all’antenna e circa 400 persone coinvolte, sfileranno per le vie della capitale, scortati dai motociclisti dell’Amfo, l’associazione motociclisti forze dell’ordine. “Alle 8.30 – racconta il presidente - ci sarà il raduno dei tassisti all’Opera Don Guanella: il corteo partirà da lì per corso Vittorio, verso piazza Venezia per la visita al Vittoriano dove ci saranno messe a disposizione le sale per una visita culturale. Poi ci sposteremo al Giardino degli Aranci, sull’Aventino, dove la banda musicale accoglierà tutta la comitiva. Ci sarà musica ma anche un banchetto con le pietanze che porterà ognuno di noi. Sarà una festa per i ragazzi, ma sarà una festa anche per tutti gli altri”.

"La diversità è ricchezza" è il titolo dell’evento 2018 promosso insieme a "Save the Dreams onlus – Amici del Don Guanella", con il patrocinio del I municipio “ma il nostro non è non è soltanto uno slogan – spiega Marco Salciccia -: chi è diverso è comunque parte integrante della società e dobbiamo fare il massimo affinché si senta inserito nelle nostre vite. Non dobbiamo isolare queste persone ma farle uscire, il più possibile. Quella giornata è molto importante per i ragazzi, l’abbiamo scoperto in questi tre anni, e non tanto per il luogo che andiamo a visitare, quanto perché offriamo loro la possibilità di stare su un taxi: di fare, per un giorno, una vita normale. Sembra poco, probabilmente è poco, ma lo facciamo con gioia e sarà una grande festa”. Per aderire si può visitare il sito dell’associazione oppure telefonare al presidente al numero 346.8004680. (Teresa Valiani)

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa