:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

I migliori 10 baristi del mondo nelle piantagioni confiscate ai narcos

Dal 1 al 10 giugno, nell’ambito del talent show Barista&Farmer, dieci tra i migliori baristi al mondo voleranno in Colombia nelle piantagioni di caffè confiscate al narcotraffico per provare l’esperienza di vivere come i produttori di caffè nei paesi di origine

21 maggio 2018

FIRENZE – Dieci tra i migliori baristi al mondo voleranno in Colombia nelle piantagioni di caffè confiscate al narcotraffico per provare l’esperienza di vivere come i produttori di caffè nei paesi di origine. Tutto questo nell’ambito della quarta edizione di Barista & Farmer, l’unico talent show internazionale dedicato alla promozione e alla cultura del caffè di eccellenza, in programma dal 1 al 10 giugno proprio nelle piantagioni colombiane, tra cui Finca La Cabaña a San Augustin, Finca el Paraiso a Vereda Cristo Rey.

In questi luoghi, i baristi internazionali apprenderanno tecniche di produzione all’avanguardia, fino ad arrivare per la prima volta alla creazione di una vera e propria miscela personalizzata. Tra le novità dell’edizione 2018, varie attività dedicate alla scoperta della cultura colombiana attraverso lezioni di danza, pittura e sport tradizionali, oltre a gare di cucina e tour guidati.

Barista & Farmer è ideato da Francesco Sanapo, pluripremiato campione baristi. I finalisti, selezionati tra oltre 250 professionisti da una giuria di professionisti del settore, sono: Sara Ricci, 28 anni, italiana, proveniente da Pozzuoli; Diego Campos, 27 anni, dalla Colombia; Iuliia Dziadevych, 25 anni, dall’Ucraina; Matija Matijaško, 26 anni, dalla Croazia; Daniel Munari, 32 anni, dal Brasile; Victoria Rovenskaya, 26 anni, dalla Russia; Vala Stefansdottir, 30 anni, dall’Islanda; David Lau -Cong Yuan, 23 anni, dalla Cina; Rie Hasuda Moore 36 anni, dal Giappone; Glenn Bailey, 34 anni, dall’Australia. Avranno la possibilità di scoprire l’intero processo di lavorazione del caffè, dal chicco alla tazzina, attraverso l’utilizzo delle diverse tecnologie, fino all’esperienza della degustazione e alle varie opportunità di consumo. 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa