:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Disabilità. Atletica: Assunta Legnante vince anche tra i normodotati

La campionessa azzurra trionfa nel peso ai Societari di Rieti, gara targata Fidal.“Voglio far crescere questa misura per arrivare al meglio agli Europei di Berlino: il mio obiettivo è quello di gareggiare fino alle Paralimpiadi di Los Angeles del 2028”

28 maggio 2018

RIETI - Torna a gareggiare tra i normodotati e lascia subito il segno: una straordinaria Assunta Legnante trionfa nel getto del peso nella seconda prova regionale dei Societari di atletica leggera, gara targata Fidal che si è svolta sabato 26 maggio presso lo stadio Guidobaldi di Rieti. Al quarto lancio, l’atleta napoletana, ma marchigiana di adozione, ha realizzato 16,05, una misura importante, che le ha permesso di tenere dietro le due lanciatrici della Atletica Studentesca Rieti Andrea Milardi, Claudia Bertoletti, ferma a 14,22, e Martina Carnevale, terza con 14,07.

Per Legnante, atleta cieca, oro ai Giochi Paralimpici di Londra nel 2012 e di Rio nel 2016, si tratta di un ritorno alle pedane quanto mai felice: “Ho deciso di saltare gli Open Championships di Rieti del 18-20 maggio perché non mi sentivo preparata – spiega l’azzurra, che a Rieti ha gareggiato con i colori della società romana ASD ACSI Italia Atletica – ora, invece, sapevo di essere pronta per affrontare un appuntamento del genere”.

“La misura realizzata a questi Societari è molto buona – ammette – un lancio assolutamente in media con le misure fatte registrare lo scorso anno, anche se sono convinta di avere ancora tanti margini di miglioramento”. “Voglio far crescere questa misura per arrivare al meglio agli Europei di Berlino – assicura Assunta - il mio obiettivo è quello di gareggiare fino alle Paralimpiadi di Los Angeles del 2028”.

Oltre alla straordinaria prestazione di Assunta Legnante a Rieti, il fine settimana ha regalato all’atletica paralimpica cinque nuovi record italiani. A Nottwil, dove si è svolta la quinta tappa del World Para Athletic, Diego Gastaldi (Sport No Limits Firenze) ha trionfato sui 100 e 800 metri T53 con i crono di 16.28 e 1:46.00, mentre Hadafo Farhan(Dilettantistica Novara) ha stabilito due nuovi primati nazionali di categoria T52, nei 100 (18.71) e 200 (34.25). Nei 400 T54, il nuovo recordman italiano è Giandomenico Sartor, che ha completato i 400 in 50.65.

 

 

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa