:::

Inserisci le tue credenziali per accedere ai servizi per gli abbonati

   
Ricordami

Password dimenticata?

Oppure scopri come abbonarti »

Stampa Stampa

Nonni e nonne "di comunità" (e volontari) aiutano le famiglie in difficoltà

Il progetto che coinvolge quattro regioni sarà presentato a Firenze il 6 giugno: mira a creare una vera e propria rete di anziani in grado di dare un supporto concreto ai genitori fragili

31 maggio 2018

- I nonni e nonne “di comunità” a sostegno delle famiglie in difficoltà: il progetto di cui Auser Lombardia è capofila sarà presentato a Firenze il prossimo 6 giugno presso l’Istituto degli Innocenti (Salone Brunelleschi).  “I nonni come fattore di potenziamento della comunità educante a sostegno delle fragilità genitoriali”, questo il nome del progetto, è realizzato nell’ambito del bando per la prima infanzia affidato per la gestione da Fondazione con il Sud all’Impresa Sociale “Con i bambini”. Mira a creare una vera e propria rete di “Nonne e nonni di comunità” per dare supporto alle genitorialità fragili e valorizzare le risorse che i nonni volontari Auser possono offrire, soprattutto in territori dove i servizi scarseggiano e povertà educativa ed economica si sommano. Il progetto della durata di 3 anni, coinvolge quattro regioni: Lombardia, Toscana, Umbria e Basilicata e una vasta rete di partner tra cui oltre Auser Lombardia, Auser Toscana, Auser Umbria, Auser Basilicata, Università Bicocca di Milano, Università di Firenze, la Fondazione Asilo Mariuccia di Milano, l’Istituto degli innocenti di Firenze, Comuni e cooperative sociali.

La presentazione del progetto è affidata a  Lella Brambilla presidente Auser Lombardia; interverranno  Maria Grazia Giuffrida presidente dell’Istituto degli Innocenti, Stefania Saccardi assessore della Regione Toscana alla Salute, Welfare e integrazione socio-sanitaria e un rappresentante dell’impresa sociale Con i Bambini.  Nella seconda parte della mattinata, alle ore 11, Tavola Rotonda su un tema molto attuale: In un paese impoverito e che invecchia sempre di più come dimostrano gli ultimi dati Istat, è possibile pensare che i “nonni volontari” possano essere una risorsa per aumentare e promuovere l’inclusione dei bambini e delle famiglie fragili? Ne discutono: Donata Bianchi responsabile monitoraggio e ricerca Istituto degli Innocenti; Enzo Costa presidente nazionale Auser; Paola Milani docente di Pedagogia all’Università di Padova; Chiara Saraceno sociologa. Modera Susana Mantovani, professore onorario di Pedagogia all’Università di Milano Bicocca. progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

© Copyright Redattore Sociale

Stampa Stampa